CenTraS-Inter Translation News

Translation News

5th December 2017

1………………………………………………..

CfP: conference

Translation and Interpreting in an Era of Demographic and Technological Change – Innovations in Research, Practice and Training

Heriot-Watt University, Edinburgh, UK

30-31 May 2018

www.ctiss.hw.ac.uk/research/conferences1.html

2………………………………………………..

CfP: journal

TranslatoLogica

www.ifa.uni.wroc.pl/translatologica

3………………………………………………..

CfP: Journal

Target, special issue on Translaboration: Exploring Collaboration in Translation and Translation in Collaboration

www.benjamins.com/series/target/cfp_target_32.pdf

4………………………………………………..

Conference

8thMedia for All conference – Complex Understandings

Stockholm University, Sweden

17-19 June 2019

www.tolk.su.se/english/about-us/events/conferences/media-for-all-8

5………………………………………………..

Conference

V International Conference Translating Voices, Translating Regions – Minority Languages, Risks, Disasters and Regional Crises

Europe House, London, UK

13-15 December 2017

http://goo.gl/vqZ7BY

6………………………………………………..

Symposium

ACT/Unlimited! 2

Residència d’Investigadors, Barcelona, Spain

6 June 2018

http://pagines.uab.cat/act/content/programme

7……………………………………………..

School

Nida School of Translation Studies 2018 – Translating Pedagogies

San Pellegrino University Foundation, Misano Adriatico, Italy

21 May – 1 June 2018

http://nidaschool.squarespace.com/events/nsts-2017

8……………………………………………..

Publication

Nord, Christiane. 2017. Traducir, una actividad con propósito: Introducción a los enfoques funcionalistas. Berlin: Frank & Timme.

www.frank-timme.de/verlag/verlagsprogramm/buch/suchbegriff/traducir/verlagsprogramm/bd-91-christiane-nord-traducir-una-actividad-con-proposito/backPID/suche.html?sword=traducir

9……………………………………………..

Publication

Talaván, Noa. 2017. Translation as a Science and Translation as an Art. A Practical Approach. Madrid: McGraw-Hill & Interamerican de España.

www.librosuned.com/LU22071/Translation-as-a-science-and-translation-as-an-art–A-practical-approach.aspx

Annunci

Notiziario FEI n.951 – Nova Sento in Rete

NOVA SENTO IN RETE – Numero 951

*******************************************

INDICE/INDEKSO

> Milano: conferenza

> Zamenhof-festo a Torino

> "Zamenhof-Tago" a Massa

> Napoli – attività

***********************************************

APERIODICO DEL MOVIMENTO ESPERANTISTA ITALIANO

SPAZIO GIOVANE PER I GIOVANI (MA NON SOLO)

Manda i tuoi contributi (massimo 10 righe) a: <notiziario>

NON RISPONDETE AL MESSAGGIO CON CUI ARRIVA NSiR:

i messaggi che arrivano al sistema non vengono gestiti.

***********************************************

Questo numero è inviato a 4764 persone

https://www.facebook.com/EsperantoNovaSentoInRete?ref=hl

***********************************************

SE NON VOLETE PIU’ RICEVERE NOVA SENTO IN RETE,

inviate un messaggio con scritto nell’oggetto "Malabonu novan senton" a:

<malabonu-nsir>

*********************************************************************

Milano: conferenza

Call for papers: JoSTrans (special issue on Experimental Research and Cognition in Audiovisual Translation

Call for papers

www.jostrans.org

JoSTrans 33 (January 2020)

Special issue on ‘Experimental Research and Cognition in Audiovisual Translation’

Guest editors: Jorge Díaz Cintas and Agnieszka Szarkowska

In recent years, we have witnessed an unprecedented boom in experimental research in the field of audiovisual translation (AVT). Researchers from around the world have proved increasingly willing to rely on technology and statistical analysis to interrogate their object of study and have started to implement a combination of new methods and technologies to examine the various cognitive aspects that influence the reception of audiovisual translation productions as well as the actual process of AVT production. In this sense, studies on reception and processes have become pivotal in recent academic exchanges, with the viewer and the practitioner becoming the focal point of the investigation. Studies on practices such as subtitling and dubbing coexist with investigations on media accessibility and show a shift of focus from the textual idiosyncrasies of the original to the effects that the ensuing translation has on viewers. These aspects include different indicators of cognitive load, various types of immersion, visual memory, and subtitle reading, to name but a few.

Of particular note in this attempt to measure human behaviour is the application of physiological instruments such as eye trackers, frequently used in fields like advertising and social sciences, to the experimental investigation of AVT. Some of these devices have helped scholars to move away from speculation to observation of subjects. In addition to instruments like eye trackers, and more traditional ones such as questionnaires and interviews, a wide array of other biometric tools are also being used in this new research ecosystem such as galvanic skin response devices to measure participants’ levels of arousal, and webcams to record and conduct facial expression analysis to inform researchers about respondents’ basic emotions (anger, surprise, joy, etc.), to monitor their engagement, and to assess if they are expressing their attitude in observable behaviour. Electroencephalography (EEG) and electrocardiograms (ECG) are also being tested to assess brain and heart activity respectively, which can provide helpful insights into cognitive-affective processes.

We envisage contributions to come from two main strands of research in AVT: reception of audiovisual products on the various heterogeneous groups that make up the audience (e.g. investigating different parameters in subtitling or audio description); and translation process research, focusing on the work of professional and/or amateur audiovisual translators (e.g. comparing professionals and trainees, analysis of workflows, etc.). As one of the main objectives of this issue is to map out and evaluate current practice, we also welcome methodological contributions on conducting experimental and empirical research in AVT.

For this special issue, we particularly invite contributions addressing one or more of the following areas:

– Experimental AVT studies using various physiological instruments and biosensors, such as eye tracking, EEG, ECG, face recognition, keylogging, etc.

– The reception of AVT productions: subtitling, dubbing, audio description, etc.

– Insights into the translation processes of the various AVT practices

– Methodological considerations related to experimental studies in AVT

– Impact of research on the professional practice, the training of future translators and legislation

We welcome contributions of full-length papers of between 7k and 8k words (including endnotes and references). All accepted contributions will be double blind peer-reviewed.

Publication schedule:

· Deadline for proposals: 19 February 2018

To propose a paper, please send your abstract (500 words excluding references) to both editors of the Special Issue (with the subject line JoSTrans Issue 33)

Jorge Díaz Cintas (j.diaz-cintas)

Agnieszka Szarkowska (a.szarkowska)

· All contributors will be notified of the outcome of their submissions by 26 March 2018.

All accepted contributors will receive further instructions and information with their notification of acceptance.

· Publication: January 2020

The journal style sheet can be downloaded from www.jostrans.org/style.php

Prof. Jorge Díaz-Cintas

Founder Director, Centre for Translation Studies (CenTraS)

University College London

16 Gordon Square, Room GO3

London WC1H 0AG

Tel.: +44 (0)20 7679 9363

Internal: 09363

www.ucl.ac.uk/centras

Presepe Vivente a Casole d’Elsa

durante le prossime festività natalizie, a Casole d’Elsa (Si) verrà organizzato il Presepe Vivente.

Casole d’Elsa, borgo insignito della Bandiera Arancione dal TCI, è situato a circa 30 km da Siena e si caratterizza per il preminente aspetto medievale dovuto alla sussistenza di alcuni rinomati monumenti storici quali la collegiata di Santa Maria Assunta, il Palazzo della Propositura (ora sede del Museo civico), il Palazzo Pretorio e la Rocca Senese (ora sede del Comune). Inoltre, il nostro centro è disseminato di opere d’arte contemporanea, scultoree e pittoriche, che arricchiscono ancor di più i già suggestivi scorci e vicoli.

Di seguito alcune informazioni sulla manifestazione.

Presepe Vivente

Il “Presepe Vivente” di Casole d’Elsa è una manifestazione che si svolge ogni due anni e che vede la partecipazione di circa 300 figuranti e numerosi animali con un allestimento che interessa gran parte del centro storico.

Nato nel 1998 dopo il ritrovamento da parte di Don Paolo Montagnani, allora parroco di Casole, di alcuni oggetti e costumi usati in vecchie processioni che si svolgevano a Casole prima della seconda guerra mondiale.

Visto il successo ottenuto dalle prime Processioni storiche, gli organizzatori ebbero l’idea di dare vita ad un Presepe Vivente, il cui aspetto antico si presta perfettamente a questa iniziativa.

Nacque così l’associazione “CasolEventi”, che si mobilita ogni volta per organizzare in maniera sempre più realistica questa manifestazione di cui tutta la popolazione va enormemente fiera. I lavori cominciano tre mesi prima dell’evento, con riunioni e preparativi per trasformare l’intero centro storico, nascondendo le tracce di ogni possibile collegamento con i giorni nostri. Vengono coperti portoni e saracinesche con cannicci, foglie e juta in modo da rendere l’atmosfera perfettamente coerente con la rappresentazione. La maggior parte dei cittadini sono reclutati come figuranti nel presepe mentre altri lavorano dietro le quinte per far si che tutto si svolga nel migliore dei modi.

Il nostro presepe ha avuto l’onore di aggiudicarsi il prestigioso premio internazionale “PRAESEPIUM POPULI”, come miglior Presepe Vivente d’Italia e ad ogni edizione, per il giorno dell’Epifania, è previsto l’arrivo dei Re Magi accompagnati da veri cammelli.

Quest’anno la manifestazione avrà luogo per soli quattro giorni durante i quali potrete vivere un’esperienza indimenticabile che ci riporta indietro di millenni.

Il “Presepe Vivente” si svolgerà nei giorni del 26 dicembre 2017 dalle ore 15:00 alle ore 19:00 e il 1, 6 e 7 gennaio 2018 dalle ore 15:00 alle ore 19:00.

Ingressi:

Biglietto cumulativo Presepe Vivente + Museo civico – intero 12,00 €; ridotto 11,00 €; bambini da 6 a 10 anni 6,00 €;

Biglietto Presepe Vivente – intero 11,00 €; ridotto 10,00 €; bambini da 6 a 10 anni 5,00 €;

La riduzione è prevista per soci Unicoop Firenze muniti di tessera.

Per i gruppi di almeno 25 paganti è previsto uno sconto e sarà possibile abbinare all’ingresso al Museo anche la visita guidata:

Biglietto cumulativo Presepe Vivente + Museo civico: intero 10,00 €; bambini da 6 a 10 anni 6,00 €.

Biglietto Presepe Vivente: intero 9,00 €; bambini da 6 a 10 anni 5,00 €.

Inoltre, per le agenzie che organizzano gruppi di visita è prevista, dietro prenotazione e pagamento anticipato, una corsia preferenziale all’ingresso onde evitare lunghe code di attesa.

Di seguito il link del sito del nostro comune dove troverete alcune informazioni sul Museo civico archeologico e della collegiata http://www.casole.it/eventi-e-turismo/il-museo-civico-e-archeologico/home-museo/

In allegato alcune foto del Presepe Vivente.

Per informazioni:

Ufficio Turistico/Museo civico

0577-948705; uff_turistico

CasolEventi

339-8596854; 335-5688706

Linda Gabriele

Museo Civico Archeologico e della Collegiata

e Ufficio Turistico

Piazza della Libertà, 5

53031 Casole d’Elsa (SI)

Tel. 0577/948705

e-mail: museo; uff_turistico

www.casole.it

facebook: Museo di Casole e Ufficio Turistico

PROSSIME INIZIATIVE DI “TESTIMONIANZE”

le prossime iniziative di "Testimonianze", in seguito il calendario:

1) il 1 OTTOBRE, a partire dalle 17,30, torna "IL SOGNO DI UNA COSA"

(a sostegno di "TESTIMONIANZE"), a partire dalle 17, 30, al CIRCOLO"LA MONTANINA" di MONTEBENI.
Tema: "ERNESTO BALDUCCI: I LUOGHI-SIMBOLO DI UN "CITTADINO DEL MONDO".
Ci saranno interventi, in parole, immagini e musica (v. programma sul volantino allegato)

su SANTA FIORA (e l‘AMIATA), su FIESOLE e su FIRENZE, luoghi in cui Balducci ha vissuto e operato.
Saluto iniziale del sindaco di Fiesole, ANNA RAVONI.
Alle 20,00, grande CENA e alle 21.00, interventi musicali di FRANCESCA BRESCHI e del Coro ARS VOCIS.
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA (v. riferimenti sul volantino allegato).

2) Gli amici di "Testimonianze"promuovono, insieme all’ Associazione Cittadinanza Attiva,

il prossimo 7 Ottobre una visita guidata a tre incantevoli luoghi della terra delle mie radici,

presso Barberino Val d’ Elsa e Tavarnelle Val di Pesa: la cupola di Semifonte

(a ricordo della città medievale, di cui parla anche Dante, rasa al suolo dai fiorentini),

la Pieve di S. Appiano e Badia a Passignano.

Partenza da Firenze alle 9.00 e ritorno a Firenze attorno alle 17.00.

Per pranzo è stata organizzata una "spaghettata" presso la foresteria di Badia a Passignano.

Nei prossimi giorni verrà diffuso il programma dettagliato e verranno indicate le modalità di prenotazione.

3) il giorno 18 Ottobre, alle Murate (presso l’auditorium dei progetti di Arte contemporanea,

lo stesso del Convegno sull’Europa dello scorso Maggio), alle 17,30,

verrà presentato e discusso il volume speciale di "Testimonianze" su Balducci, Turoldo, Milani, preti "di frontiera".

Interventi di Andrea Bigalli, Antonella Landi, Sergio Givone e Severino Saccardi.

Coordina: Stefano Zani.

Prima presentazione pubblica del volume speciale di “Testimonianze” dedicato BALDUCCI, TUROLDO, MILANI, PRETI ‘DI FRONTIERA?, Presso il CENTRO “PERLAMORA (sulle colline di Figline Incisa Valdarno)

[category libri)

GIOVEDI 7 SETTEMBRE, a partire dalle ore 21,30, alla prima presentazione pubblica,

presso il CENTRO CULTURALE "PERLAMORA" (Colline di Figline Valdarno, Via Golfonaia 29, loc. Pavelli)

del volume speciale di "Testimonianze" dedicato a BALDUCCI, TUROLDO, MILANI, PRETI’ DI FRONTIERA’ .
Interverranno:

GIANCARLO BRUNI ( Monaco, Eremo delle Stinche);

CARMELO MEZZASALMA ( Biblista e critico letterario, Comunità di S. Leolino),

SANDRA GESUALDI (Fondazione "Don Milani")

SEVERINO SACCARDI (direttore di “Testimonianze”)

Letture di GIAMPIERO BIGAZZI.

Coordinamento: LAURA COSER.

Ingresso libero.

Ildegarda la sibilla renana

Ultimo concerto O flos colende 2017
503cf04d-fcfc-433f-bfad-c1a2f0bc8465.jpg

Ildegarda, la "Sibilla del Reno"

a3adfb2d-8d7d-4080-ba36-384fa869ae9e.jpg
Teologa, poetessa, musicista, taumaturga, profetessa: è Hildegard von Bingen, badessa benedettina vissuta nella Valle del Reno, in epoca medievale, e chiamata dai cronisti del tempo “Sibilla del Reno”.

A lei, straordinaria figura poliedrica proclamata dottore della Chiesa da Benedetto XVI, è interamente dedicato Ildegarda la sibilla renana, spettacolo ideato della nota attrice e regista Cristina Borgogni che verrà rappresentato nella Cattedrale di Santa Maria del Fiore Venerdì 8 Settembre (ore 21.15).
È l’appuntamento conclusivo di O flos colende, che come di consueto si terrà nel giorno che festeggia congiuntamente la Natività di Maria e la fondazione dell’Opera di Santa Maria del Fiore. Luci, costumi, movimenti scenici, per una rappresentazione dove Ildegarda racconta in prima persona della sua vita, degli incontri con papi e imperatori, delle visioni, degli studi, in una sorta di viaggio spirituale punteggiato dalle sue parole e dalla sua musica.

Questa sarà affidata a una pittoresca varietà di strumenti documentati dell’epoca, come la cetra, il salterio, le campane tibetane, i cimbali. Il compito di riportarci nelle atmosfere mistiche di Ildegarda spetterà alla recitazione della stessa Cristina Borgogni e dell’altrettanto noto attore Paolo Lorimer (nei panni del segretario e confidente di Hildegard), avvolti dalla suggestiva cornice sonora che il gruppo vocale-strumentale Ensemble San Felice guidato dal suo fondatore Federico Maria Bardazzi sapranno ricreare con quell’autorevolezza e quella autenticità che da decenni hanno determinato la loro fama in questo particolarissimo repertorio.

Ingresso libero su prenotazione
Tel. eventi

Maggiori informazioni
Follow on Twitter Friend on Facebook Forward to Friend
Opera di Santa Maria del FioreCopyright © 2017 Opera del Duomo, All rights reserved.
Ricevete questa mail perché registrato presso Opera del Duomo Firenze.

Our mailing address is:

Opera del Duomo

via della Canonica, 1

Florence, Toscana 50122

Italy Add us to your address book

open.php?u=65d994cd3a67a7e54e2565240&id=ff20b0c537&e=50c1a52cf9