COSPE FLASH N. 03-07
30 marzo 2007
IL TUO 5 PER MILLE AL COSPE:
UNA SCELTA FACILE PER SFIDE DIFFICILI
 
 
In questo numero:
il tuo 5permille al Cospe
 
Dai progetti:
Il tuo Cinque per Mille al Cospe
Polo est, l’arte della cooperazione con la Cina
Roots & Routes
Nuovo viaggio Cospe in Brasile
Film Festival “Terra di Tutti”
Nuovo progetto nella Medina di Tangeri (Marocco)
 
Agenda appuntamenti:
Polo est (Prato,4-5 aprile 2007)
Rapporto sulle discriminazioni (Parma,17 aprile 2007)
 
Segnalazioni:
Lettera “Acqua pubblica”
Appello della Commissione Internazionale delle Donne
“Acqua bene comune – Acqua pubblica”
Uomo e ambiente: una relazione in crisi
Percorsi di Cittadinanza sulla Cina
Pubblicazione Anci su social forum
Scuola formazione Cospe
Il Cospe su “D”
 
 
IL TUO 5 PER MILLE AL COSPE: UNA SCELTA FACILE PER SFIDE DIFFICILI
 
Ma com’è travagliata la storia del 5 x mille!
L’anno passato nacque tra mille polemiche, molte delle quali da noi condivise. Abbiamo evidenziato il rischio che un contributo ricercato nelle dichiarazioni dei redditi (seppur in maniera non onerosa per il contribuente) potesse prefigurare una riduzione dell’impegno del governo nel sostenere finanziariamente quegli stessi settori della nostra società; abbiamo denunciato che il meccanismo previsto rischiava di favorire le grandi e più conosciute organizzazioni e di creare assurde competizioni tra i soggetti richiedenti (associazioni, enti locali ecc…). In quell’occasione il nostro impegno per il 5 x mille si è dunque sviluppato con serietà e responsabilità, senza messaggi fuorvianti, invitando prima di tutto i nostri soci, amici, sostenitori, gruppi e associazioni che collaborano in rete con noi a destinare, e a far destinare, il 5 x mille al COSPE in quanto organizzazione radicata su tanti territori di diverse regioni italiane, attiva con oltre 100 progetti concreti in più di 35 paesi nel mondo, compresa l’Italia che resta un fronte fondamentale della nostra azione nel campo dei diritti della preparazione della società multiculturale del futuro. Non conosciamo ancora gli esiti di quell’iniziativa. Incredibile ma vero, il nostro governo non è stato ancora in grado di comunicare quante risorse sono alla fine arrivate alle varie categorie di beneficiari previsti, tanto meno ai singoli beneficiari. E adesso ci risiamo.
Qualcosa è cambiato. Per esempio si è capito che non sarebbe stato serio riproporre gli Enti Locali come beneficiari del 5 x mille. E noi ci rimettiamo in corsa, con sobrietà ma con convinzione, chiedendo a tutti coloro che ci conoscono di destinare il loro 5 x mille al COSPE, di sensibilizzare tanti altri affinché facciano lo stesso. Perché il vostro contributo può essere veramente utile? Perché non si tratterebbe della goccia nel mare, ma di un contributo che entra in un meccanismo di moltiplicazione che è garantito dall’esistenza dei nostri progetti, che sono di lungo periodo, prevedono altri finanziamenti, sono gestiti in maniera professionale e trasparente. Andate nel nostro sito e potrete vedere dove finirebbe il vostro 5 x mille.
Il 5 x mille non è decisivo, né per i problemi che il COSPE affronta nel mondo né per il funzionamento della nostra organizzazione, ma può essere un contributo estremamente utile nel moltiplicare gli effetti di ciò che già facciamo.
  
Modalità per destinare il 5 per mille: Il modulo per la destinazione del 5 per mille e le istruzioni per la sua compilazione sono in allegato ai modelli CUD, 730 e Unico per la dichiarazione dei redditi 2007. E’ sufficiente:
          apporre la propria firma nella prima casella del modulo, dedicata al sostegno del volontariato, delle Onlus e delle associazioni di promozione sociale;
          scrivere il codice fiscale del Cospe: 94008570486;
          firmare la dichiarazione in fondo alla scheda. Per maggiori informazioni: www.cospe.org
  
DAI PROGETTI:
 
ITALIA: “POLO EST” A PRATO, L’ARTE DELLA COOPERAZIONE CON LA CINA
Il seminario Polo Est è organizzato dal Cospe e dalla Provincia di Prato, con il patrocinio dell’Università per Stranieri di Siena e con la collaborazione del Tavolo Asia della Regione Toscana. L’argomento degli incontri sarà la cooperazione con la Cina, con un focus particolare sui temi dell’istruzione, dell’educazione e della cultura.  Il convegno, che si svolgerà Mercoledì 4 aprile e Giovedì 5 aprile a Villa Fiorelli (Prato, nell’oasi naturalistica di località Galceti) è indirizzato in modo particolare a chi opera in Amministrazioni Locali, Ong, scuole, centri culturali e sociali, a studenti e imprenditori. I lavori si articoleranno in una tavola rotonda, diversi gruppi di lavoro sulle differenti tematiche e una sessione plenaria finale, con l’aggiunta di laboratori e attività correlate. E’ prevista la presenza di un interprete di lingua cinese. Per permettere di predisporre al meglio i lavori è gradito l’invio delle adesioni, indicando il gruppo di lavoro scelto, l’eventuale necessità di prenotare una stanza per dormire a Villa Fiorelli nell’oasi naturalistica di Galceti, ed il servizio di baby sitting per chi viene con i figli.
Per informazioni: Cospe tel. 055/473536, Maria Omodeo omodeo@cospe-fi.it
 
ITALIA: ROOTS & ROUTES
Al via le nuove selezioni per Roots & Routes. “R&R” è un progetto di promozione di giovani talenti, realizzato da organizzazioni culturali di otto grani città europee (Amsterdam, Atene, Barcellona, Budapest, Colonia, Firenze, Lilla e Lisbona). Il progetto si rivolge a giovani talenti della musica, della danza, o del video, non professionisti ma con esperienza, interessati alle “contaminazioni” culturali, di età tra i 20 e i 25 anni e provenienti da comunità minoritarie per origini e tradizioni culturali. Cospe e Fabbrica Europa sono i partner italiani del progetto e il Festival Fabbrica Europa ne è per sua natura e caratteristiche l’asse portante. E’ possibile scaricare i moduli per le iscrizioni dal sito del Cospe (www.cospe.org) e da quello di Roots and Routes (www.rootsnroutes.org). Le domande di iscrizione, corredate di curriculum vitae, dovranno pervenire entro il 5 aprile 2007.
Per informazioni: Stefania Chiti, Cospe, tel. + 39 055 473556 cospe@cospe.it  www.cospe.org
 
“I LUOGHI DELLA COOPERAZIONE”: VIAGGIO COSPE IN BRASILE
Dal 30 giugno al 15 luglio 2007 Cospe organizza un viaggio alla scoperta del Nord Est brasiliano, tra mare, musica e natura incontaminata, un percorso alternativo per conoscere i progetti di cooperazione. Il viaggio durerà 16 giorni e si svolgerà indicativamente tra il 30 giugno e il 15 luglio. Le iscrizioni dovranno essere effettuate entro il 15 maggio. L’itinerario prevede la visita a numerosi progetti di cooperazione: Salvador, dove si trova il progetto “Catadores de Lixo”, sul riciclaggio dei rifiuti; Casanova, Remanso, São Lourenço, quiil progetto “Cisterne” ha garantito l’accesso all’acqua potabile agli abitanti; infine Parnaiba, dove il Cospe si occupa della valorizzazione della pesca locale dei granchi attraverso metodi ecologicamente sostenibili. Inoltre sono previsti incontri con le comunità locali, sindacati e il Movimento Sem Terra, così da poter conoscere a fondo la realtà sociale estremamente viva del paese che ha ospitato il Forum Sociale a Porto Alegre. Non mancheranno occasioni di svago. A Salvador ci si immergerà nella realtà della città-culla della straordinaria musica brasiliana. Nella regione interna, il “sertão”, si scoprirà l’eccezionale natura con visite ai parchi nazionali. Infine a Parnaiba si avrà modo di apprezzare il prezioso artigianato locale e le sue bellissime spiagge. Prima del viaggio saranno tenuti incontri di preparazione per conoscere il mondo della cooperazione internazionale nonché, nello specifico, la realtà brasiliana. Il costo previsto per il viaggio è di 1530 euro, più un costo di soggiorno di 670 euro.
Per maggiori informazioni: Sandro Malavolti, Cospe +39 055473556, www.cospe.org, cospe@cospe-fi.it; +39 3393607352
 
ITALIA: GIUNTE AL TERMINE LE SELEZIONI PER IL FILM FESTIVAL “TERRA DI TUTTI”
Il progetto Tierra de Todos y Todas nasce dall’incontro di quattro ONG, due italiane (Cospe e GVC), una spagnola (Cic Batà) e una portoghese (Oikos) e dall’esperienza pluriennale del festival “La imagen del sur” (www.laimagendelsur.org) organizzato a Cordoba (Spagna) da Cic Batà. Il Terra di Tutti Film Festival è il primo frutto del consorzio nato fra Cospe, GVC, Cic Batà e Oikos: lo scopo del festival è la promozione dei diritti umani, della pace e dello sviluppo sostenibile attraverso la selezione di 10 film prodotti da registi del Sud del mondo e l’organizzazione di una rete europea di festival di corto e mediometraggi realizzati nei paesi in via di sviluppo. La prima edizione europea del 2007 del festival nasce inoltre con la partecipazione della Commissione Europea e del Ministero degli Affari Esteri spagnolo. Il festival si terrà nel settembre-ottobre 2007 in Italia (Bologna), Spagna e Portogallo e sarà accompagnato da attività seminariali e laboratoriali con la presenza di esperti, volontari e cooperanti e la partecipazione di alcuni dei registi.
Per informazioni: Jonathan Ferramola, Cospe Bologna tel. + 39 051/546600, ferramola@cospe-bo.it
 
MAROCCO: PROGETTO COSPE DI VALORIZZAZIONE DELLA MEDINA DI TANGERI
Al via il nuovo progetto del Cospe in Marocco “Spazio di convivialità multiculturale e pluriconfessionale” della durata di 3 anni. Il progetto prende vita dalla collaborazione con l’associazione di Tangeri Al-Boughaz, nata nel 1998 per promuovere azioni di sviluppo e attività socio-culturali, con particolare attenzione ai quartieri della Medina. L’intervento proposto è rivolto a promuovere azioni capaci di valorizzare l’antica Medina di Tangeri e a contribuire all’inversione della tendenza al degrado sociale ed urbano, attraverso l’identificazione di percorsi culturali e turistici, il sostegno all’artigianato locale, il risanamento di habitat insalubri. Sono coinvolte nel progetto, oltre alla controparte locale, anche la Fondation Banque Populaire Micro Crédit del Marocco e Microfinanza S.r.l. di Padova.
Per informazioni sul progetto: Debora Angeli, Cospe Firenze, tel. + 39 055 473556, www.cospe.org, cospe@cospe-fi.it  
 
AGENDA APPUNTAMENTI:
 
4-5 aprile 2007
Prato, Villa Fiorelli (oasi naturalistica di Località Galceti)
“Polo Est: l’arte della cooperazione con la Cina”
Seminario promosso dal Cospe e dalla Provincia di Prato, con il patrocinio dell’Università per Stranieri di Siena, sul tema della cooperazione con la Cina nei campi dell’istruzione, dell’educazione e della cultura.Il programma completo si trova sul sito del Cospe www.cospe.org
 
 
Mercoledì 11 Aprile 2007
Multisala di Via dello Scalo 3 Bologna, ore 20.30
“Acqua bene comune – Acqua pubblica” .
Emilio Molinari, Contratto Mondiale dell’Acqua, illustrerà la Campagna Nazionale
A seguire serata spettacolo con poeti, artisti, musicisti…
 
Martedì 17 aprile 2007
Ore 10,00
Parma, “Sala Andrea Borri”, Provincia – Palazzo Giordani, V.le Martiri della Libertà 15 “Tra razzismi quotidiani e discriminazioni istituzionali. Presentazione del rapporto Centro Osservazione Provinciale sulle Discriminazioni della Provincia di Parma, in collaborazione con il Cospe, con focus sulle barriere sociali e istituzionali all’integrazione degli immigrati nella Provincia di Parma. Il programma completo si trova sul sito del Cospe www.cospe.org
 
Mercoledì 18 aprile 2007
ore 18.30-22.30
Bologna, Centro Polivalente Due Madonne, via Carlo Carli, 58
Uomo e ambiente: una relazione in crisi
Si tratta del secondo appuntamento del ciclo "Dialoghi intorno al tavolo 2007”, iniziative di approfondimento e confronto promosso nell’ambito del Tavolo della Pace della Provincia di Bologna. Il programma completo si trova su www.cospe.org
 
SEGNALAZIONI:
 
LETTERA SULL’ACQUA
Dal 18 al 20 marzo 2007 parlamentari, amministratori locali, rappresentanti di imprese pubbliche dell’acqua, di sindacati della funzione pubblica e di movimenti in difesa dell’acqua provenienti da Africa, Asia, America ed Europa, si sono riuniti in un’Assemblea di 650 persone a Bruxelles.
L’AMECE (Assemblea Mondiale degli Eletti e dei Cittadini per l’Acqua) in questa occasione ha scritto una “Lettera sull’Acqua” chiedendo a Governi e Capi di Stato di: aderire all’iniziativa per il riconoscimento dell’accesso all’acqua come diritto umano entro il 10 dicembre 2008; prendere le misure necessarie perché le imprese pubbliche non facciano ricorso al capitale privato per il finanziamento degli investimenti sull’acqua; istituire nell’ambito dell’ONU un’Agenzia Mondiale dell’Acqua con poteri di indirizzo e di controllo; assumere la responsabilità dei Forum Mondiali sull’Acqua, oggi controllati dai soggetti privati e dalle imprese multinazionali.
Il 22 marzo 2007 ha poi avuto luogo la Giornata Mondiale dell’Acqua. A Genova, l’iniziativa è stata promossa dal Cospe, da Legambiente, da Amref, dal Contratto Mondiale sull’Acqua, dal Teatro del Piccione e da Satura, ed è stata accompagnata per tutto il mese di marzo da iniziative nelle scuole genovesi sul tema dell’acqua. Per informazioni: www.amece.net; www.contrattoacqua.it; www.cospe.org  
 
ACQUA PUBBLICA CI METTO LA FIRMA!
Anche a Bologna si è costituito il Comitato promotore della campagna nazionale di raccolta firme sulla proposta di legge di iniziativa popolare “Acqua bene comune – Acqua pubblica”. Al fine di illustrare i contenuti della proposta di legge ed il profilo della campagna sul territorio Bolognese le organizzazioni ed associazioni promotrici, di cui il Cospe fa parte, promuovono una serata spettacolo per Mercoledì 11 Aprile 2007 ore 20.30, Multisala di Via dello Scalo 3 Bologna. Partecipano: Emilio Molinari, Contratto Mondiale dell’Acqua, illustrerà la Campagna Nazionale a seguire sul palco un “ reading”   di scrittori/poeti/artisti, musicisti. Hanno confermato: Stefano Tassinari, scrittore; Alberto Bretoni, poeta; Mario Arcari,musicista; Matteo Belli, attore; Fausto Carpani/compagnia il Ponte della Bionda; Maurizio Maldini poeta.
Per informazioni sulla campagna e la raccolta firme: Gabriella Oliani, Cospe +39 051 546600, cospe@cospe-bo.it; www.cospe.org
 
PARMA: PRESENTAZIONE DEL RAPPORTO SULLE DISCRIMINAZIONI
Il Centro di Osservazione sulle Discriminazioni della Provincia di Parma, in collaborazione con il Cospe, presenterà Martedì 17 aprile, nella “Sala Andrea Borri” della Provincia di Parma, il rapporto “Tra razzismi quotidiani e discriminazioni istituzionali”. Gli argomenti principali della presentazione saranno da una parte le percezioni della discriminazione fra gli immigrati nella provincia di Parma, e dall’altra i meccanismi non solo sociali, ma anche istituzionali, che impediscono una reale parità e integrazione. Per informazioni: Provincia di Parma – Assessorato per le Politiche Sociali e Sanitarie – Area Immigrazione  www.sociale.parma.it
 
 
UOMO E AMBIENTE: UNA RELAZIONE IN CRISI
Si terrà Mercoledì 18 aprile 2007 ore 18.30-22.30 (con rinfresco equo-solidale) al Centro Polivalente Due Madonne, via Carlo Carli, 58 Bologna, il secondo appuntamento del ciclo "Dialoghi intorno al tavolo 2007”, iniziative di approfondimento e confronto promosso nell’ambito del Tavolo della Pace della Provincia di Bologna, su tre grandi temi:il rapporto tra nord e sud del mondo, le relazioni tra uomo, ambiente e beni comuni, le dinamiche della nonviolenza e della riconciliazione.
Ne parleranno: Rodolfo Lewanski, Università di Bologna; Maria Rusca, RCMA Onlus, Rosario Lembo, Comitato Italiano per il contratto mondiale sull’acqua, Emanuele Burgin, assessore ambiente Provincia di Bologna. Modera Luca Lombroso, Meteorologo Università Modena/RE.
Nel corso dell’incontro Cospe presenterà la campagna acqua bene comune dell’umanità, diritto di tutti e la sintesi dei lavori dell’Assemblea Mondiale per l’Acqua dei cittadini e degli eletti (18-20 marzo, Bruxelles). Per Informazioni: Cospe Bologna, tel. + 39 051 546600, cospe@cospe-bo.it; www.cospe.org
 
APPELLO DELLA COMMISSIONE INTERNAZIONALE DELLE DONNE
La Commissione Internazionale di Donne per una Pace Giusta e Sostenibile in Palestina e Israele (IWC) il 22 marzo 2007 ha scritto un appello per invitare la Comunità Internazionale a sospendere il boicottaggio nei confronti del nuovo governo di unità nazionale palestinese e a sostenere gli sforzi comuni per una pace duratura in Palestina. L’IWC è un organismo composto da donne israeliane, palestinesi e internazionali che lavorano per una pace giusta e sostenibile tra Israele e Palestina. La partecipazione alla Commissione è su base individuale e volontaria.
Per informazioni:Luisa Morgantini  (Steering Committee dell’IWC) Tel +39 06 69950217;  www.luisamorgantini.net
 
PERCORSI DI CITTADINANZA SULLA CINA
Il numero di Marzo 2007 di “Percorsi di cittadinanza” – supplemento mensile della rivista Aut&Aut sui temi dell’immigrazione, della cooperazione e della pace –, curato dal Cospe, è interamente incentrato sul panorama socio-economico cinese e sul ruolo della cooperazione in Cina. Leggi e scarica “Percorsi di Cittadinanza”, n.3/2007 da: www.ancitoscana.it
 
PUBBLICAZIONE DELL’ANCI SUL SOCIAL FORUM DI NAIROBI
L’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) pubblicherà un “Quaderno” di Percorsi di Cittadinanza incentrato sulla Toscana al Social Forum Mondiale di Nairobi. Il Cospe, insieme all’Arci, alla Regione Toscana e a tutti i soggetti istituzionali e non-governativi interessati al tema, contribuirà alla realizzazione di questa pubblicazione: il nostro contributo verterà sulla tematica “Donne a Nairobi”. Per informazioni: www.cospe.org , www.ancitoscana.it
 
SCUOLA COSPE
Continuano i corsi delle Scuola permanente di Cooperazione Internazionale allo Sviluppo COSPE. Durante il mese di aprile sono previsti il corso “Direzione di una Organizzazione Non-Profit – per quadri e dirigenti” (13 aprile-9 giugno 2007) e il corso di approfondimento “Dinamiche di Genere: la cooperazione al femminile” (20 e 21 aprile 2007). 
Per informazioni e iscrizioni: Cospe + 39  055.473556; formazione@cospe-fi.it
 
IL COSPE SU “D”
Nel numero di Sabato 24 marzo il settimanale di Repubblica “D”: la Repubblica delle donne ha pubblicato nell’articolo “Immigrati on-air” di Paula Baudet Vivanco e Carlo Moccaldi i risultati di un monitoraggio del Cospe sulle radio gestite da immigrati sul territorio italiano che trasmettono nelle lingue dei paesi di origine. L’indagine ha rivelato la presenza di 59 iniziative radiofoniche, in gran parte concentrate nelle regioni del Centro e del Nord Italia.
Leggi tutto l’articolo su: www.dweb.repubblica.it 
 
Cospe
Via Slataper 10 – 50134 Firenze
Tel 055 473556 Fax 055 472806
 
Annunci

 

edoardo martinelli

don Lorenzo Milani

dal motivo occasionale al motivo profondo

In appendice il testo completo dell’autodifesa di Don Lorenzo Milani in tribunale (1965).

in libreria a maggio, per il 40° della morte

Il libro di Edoardo Martinelli riporta alla luce i nuclei fondanti la pedagogia del Priore di Barbiana. Un metodo d’insegnamento che ha nell’aderenza alla realtà e nel rapporto “maestro-allievo” il suo fulcro vitale. Il Maestro conduce l’allievo in una zona di intersezione e laica, ma non neutrale, tortuosa, affilata e a rischio quale il filo di rasoio. Dove non esistono più certezze, bensì il primato della coscienza, il libero esercizio della ragione critica, i problemi concreti da risolvere in un tempo diluito. Una concezione rivoluzionaria della pratica d’insegnamento che don Milani concretizzò anche in punto di morte e di cui Martinelli, suo allievo dal ’64 al ’67, fornisce una preziosa testimonianza.

formato 14×21 – pagine 176 – prezzo 14,00 – isbn 13 978-88-6032-034-6

Edoardo Martinelli nasce a Rho (Mi) il 20 settembre del 1950. Giunge per la prima volta a Barbiana nel luglio del 1964. Dopo una bocciatura decide di frequentare la scuola attratto dalla figura carismatica del Priore. Educatore multimediale, opera nelle scuole di Prato come esperto del Comune.

Editrice Fiorentina Società

distribuzione pde

Stazioni riflessioni su un’umanità in viaggio

Concorso Artistico letterario per autori emergenti italiani e stranieri. Sono ammesse produzioni di qualunque genere artistico: pittura, scultura, video, produzione letterarie, poesia arti digitali, forografia ecc.
L’iscrizione è gratuita, il termine per la presentazione della domanda è il 15 maggio 2007
per informazioni
cint@comune.pontassieve.fi.it
www.comune.pontassieve.fi.it/cint

Mi ha vinto
la sua voce
roca nella notte buia
quando il respiro
si affanna
e le mani
non bastano alle carezze
 la bocca
non basta ai baci
la lingua
non sazia i sapori.
Mi ha vinta
sotto la luna
e il suo raggio chiaro
a ombreggiare sagome per terra
 a distorcere volti
a eccitare pensieri.
Mi ha vinta
e portata dove la mia inibizione sterile
voleva morire.
Tra le sue labbra.

Padremadre – Padre nostro

In Aramaico/Siriaco

ܐܰܒܽܘܢ ܕܒܰܫܡܰܝܳܐ
ܢܶܬܩܰܕܰܫ ܫܡܳܟ
ܬܺܐܬܶܐ ܡܰܠܟܽܘܬܳܟ
ܢܶܗܘܶܐ ܨܶܒܝܳܢܳܟ
ܐܰܝܟܰܢܳܐ ܕܒܰܫܡܰܝܳܐ ܐܳܦ ܒܐܰܪܥܳܐ
ܗܰܒ ܠܰܢ ܠܰܚܡܳܐ ܕܣܽܘܢܩܳܢܰܢ ܝܰܘܡܳܢܳܐ
ܘܰܫܒܽܘܩ ܠܰܢ ܚܰܘܒܰܝܢ ܘܰܚܬܳܗܰܝܢ
ܐܰܝܟܰܢܳܐ ܕܐܳܦ ܚܢܰܢ
ܫܒܰܩܢ ܠܚܰܝܳܒܰܝܢ
ܠܳܐ ܬܰܥܠܰܢ ܠܢܶܣܝܽܘܢܳܐ
ܐܶܠܳܐ ܦܰܨܳܐ ܠܰܢ ܡܶܢ ܒܺܝܫܳܐ
ܡܶܬܽܠ ܕܕܺܝܠܳܟܺ ܗܝ ܡܰܠܟܽܘܬܳܐ
ܚܰܝܠܳܐ ܘܬܶܫܒܽܘܚܬܳܐ
ܠܥܳܠܰܡ ܥܳܠܡܺܝܢ ܐܰܡܺܝܢ܀

Originale Greco (testo di Matteo)

Anglosassone (Anglo-Saxon e Old English; Englisc Spræc)

Il Padre Nostro
Fæder ūre, ðū ðe eart on heofonum,
sī ðīn nama gehālgod.
Tō-becume ðīn rīce.
Gewurde ðīn willa
on eorþan swā-swā on heofonum.

U’rne dæghwamlīcan hlāf syle ūs tō dæg.
And forgyf ūs ūre gyltas,
swā-swā wē forgyfaþ ūrum gyltendum.
And ne gelæd ðu ūs on costnunge,
ac ālȳs ūs of yfele. Sōþlice.

Padremadre – Padre nostro

”Dio madre”
Pochi giorni prima di morire, Giovanni Paolo I rilascia una delle sue dichiarazioni più forti: “Dio è papà e, ancor più, madre”. La frase evoca un’immagine più convincente dell’amore di Dio per gli esseri umani e apre a una serie infinita di considerazioni suggestive sulla religione in generale. In tutte le confessioni più diffuse, Dio è padre, raffigurato sempre con una barba bianca. Un Dio maschio, senza ombra di dubbio. Le dichiarazioni di Giovanni Paolo I lasciano intravedere un futuro di grandi aperture per la Chiesa. Papa Luciani come un nuovo Giovanni XXIII? Non ci sarà tempo per scoprirlo.

http://www.ilcassetto.it/notizia.php?tid=465  

 

 

Italiano

Padremadre (Padre nostro)

Padremadre che sei nei cieli, sia santificato il Tuo nome, venga il Tuo regno, sia fatta la Tua volontà, come in cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Amen.

 

Latino

Patermater (Pater Noster)

Patermater qui es in caelis: sanctificetur nomen tuum; adveniat regnum tuum; fiat voluntas tua, sicut in caelo et in terra. Panem nostrum quotidianum da nobis hodie; et dimitte nobis debita nostra, sicut et nos dimittimus debitoribus nostris; et ne nos inducas in tentationem, sed libera nos a malo. Amen.

 

Deutsch

Vatermutter (Vater unser)

Vatermutter in Himmel, geheiligt werde Dein Name; Dein Reich komme; Dein wille geschehe, wie in Himmel so auf Erden; unser tägliches Brot gib uns heute; und vergib uns unsere Schuld, wie auch wir vergeben unseren Schuldigern. Und führe uns nicht in Versuchung, sondern erlöse uns von dem Bösen. Amen.

 

English

Fathermother (The Our Father)

Fathermother, who art in heaven, hallowed be Thy name; Thy kingdom come; Thy will be done on earth as it is in heaven. Give us this day our daily bread; and forgive us our trespasses as we forgive those who trespass against us; and lead us not into temptation, but deliver us from evil. Amen.

 

 

Espaňol

Padremadre (Padre Nuestro)

Padremadre que estás en el cielo, santificado sea tu nombre; venga a nosotros tu reino; hágase tu voluntad, en la tierra como en el cielo. Danos hoy nuestro pan de cada día; perdona nuestras ofensas, como también nosotros perdonamos a los que nos ofenden; no nos dejes caer en la tentación, y líbranos del mal. Amén.

 

Français

Pèremère (Notre Père)

Pèremère qui es aux cieux, que ton nom soit sanctifié, que ton règne vienne, que ta volonté soit faite sur la terre comme au ciel. Donne-nous aujourd’hui notre pain de ce jour. Pardonne-nous nos offenses, comme nous pardonnons aussi à ceux qui nous ont offensés. Et ne nous soumets pas à la tentation, mais délivre-nous du mal. Amen.

 

Shqip

Atinënë (Ati ynë)

Atinënë që je n’qiell, shenjtëruar qoftë emri Yt; ardhtë mbretëria Jote, u bëftë vullnesa Jote, si n’ qiell, ashtu n’dhé. Bukën tonë t’përditshme jepna sot; e na i fal mëkatet tona, ashtu si ne duhet t’ia falim atyre që kundra nesh mëkatojnë; e mos na lër t’biem n’tundim, por çlirona prej s’keqes. Amen.

 

Dio, Iddio

[lat. deu(m), ant. agg. col sign. di ‘luminoso’, di orig. indeur.; sec. XII]

1 Nelle religioni monoteistiche, essere supremo concepito come creatore dell’universo, nella religione cattolica e nella maggioranza delle religioni della cristianità fornito di attributi di assoluta perfezione che si esprimono nel mistero della Trinità: giustizia, provvidenza, bontà, sapienza di Dio; Dio della pace, della gloria, della misericordia; grande come la misericordia di Dio…

(Zingarelli – Vocabolario della lingua italiana)

 

Catechismo della Chiesa Cattolica

ARTICOLO 1
«IO CREDO IN DIO, PADRE ONNIPOTENTE, CREATORE DEL CIELO E DELLA TERRA»

Paragrafo 6 – L’UOMO

370 Dio non è a immagine dell’uomo. Egli non è né uomo né donna. Dio è puro spirito, e in lui, perciò, non c’è spazio per le differenze di sesso. Ma le «perfezioni» dell’uomo e della donna riflettono qualche cosa dell’infinita perfezione di Dio: quelle di una madre 483 e quelle di un padre e di uno sposo. 484

«L’uno per l’altro» – «una unità a due» http://www.vatican.va/archive/catechism_it/p1s2c1p6_it.htm

Egli, che ha creato lo spazio, non può far parte dello spazio. Anzi Egli/Ella è presente ovunque nello spazio, è onnipresente. Questo lo chiarisce Paolo agli Ateniesi pagani sull’Areopago: "In Lui/Lei (Dio) viviamo, ci muoviamo e siamo." (Atti degli Apostoli 17:28). Anche il Salmista conosce questa realtà e confessa: "Tu mi scruti quando cammino e quando mi giaccio, e conosci a fondo tutte le mie vie… Tu mi stringi di dietro e davanti e mi metti la mano addosso." (Salmo 139:3-5). Anche qui ci si riferisce al fatto che Dio è ovunque. E a tal proposito, il concetto matematico di spazi pluridimensionali (il nostro spazio ha tre dimensioni) ci può aiutare a rispondere alla domanda. Difatti lo spazio di dimensione "n" si confonde con lo spazio di dimensione "n+ 1". Ne segue che lo spazio a quattro dimensioni non è raggiungibile dallo spazio a tre dimensioni, anche se si confonde con esso. La Bibbia descrive questa realtà, quando in 1° Re 8:27 si afferma: "Ma è proprio vero che tu, o Dio, abiti sulla terra? Ecco, i cieli ed i cieli dei cieli non ti possono contenere".

Ho omesso il pronome possessivo “nostro” essendo Iddio non soltanto del “nostro” Universo, ma di tutti gli Universi.

“Che sei nei cieli” Dio si trova ovunque[1], “cieli” assume il significato “ovunque” inteso come un’altra dimensione (parallela alla nostra, dentro di noi…). Terra invece significa il nostro spazio tridimensionale, così come noi lo percepiamo.

Egli non è né uomo né donna perciò non è né Padre né Madre. Egli è tutti e due.

Egli è Padre-madre.

[1]  ovunque il guardo io giro, / immenso Iddio ti vedo (METASTASIO)

http://disf.org/Documentazione/112.asp

Fonti web

http://www.stazioneceleste.it/articoli/braden/braden_compassione.htm

http://www.chiesadelgesu.org/documenti/061125_Marucci_Padre_Nostro_m.pdf

http://www.santorosario.net/padrenostro.htm

 

http://www.nostreradici.it/Pater-ebr-aram-grec-vulg.htm

 

http://web.tiscali.it/donstefano/pages/aramaico.htm

 

http://www.rosacroceoggi.org/testi/semi_luce/padrenostro-aramaico.htm

 

http://www.christusrex.org/www1/pater/JPN-aramaic.html

 

http://it.wikipedia.org/wiki/Padre_Nostro

 

http://www.umilta.net/padrenostro.html

 

http://www.rosacroceoggi.org/testi/semi_luce/0_presen.htm

 

http://www.convivioastrologico.it/articoli_vari/padre_nostro.htm

 

http://www.incontraregesu.it/risposte/dove.htm

 

http://www.fmboschetto.it/religione/Paternoster.htm

 

http://www.forma-mentis.net/Fisica/Relativita.html

 

http://www.dia.unisa.it/~ads/TesineAsd2/g3d/spazio_tridimensionale.html

 

http://it.wikipedia.org/wiki/Piano_(geometria)

 

http://www.nativelab.it/software/spazio3D.htm

 

http://www2.polito.it/didattica/polymath/htmlS/info/BIBLIOID/Banchoff.htm

 

http://www.mistic.it/dimensioni_interconnesse.htm

 

http://www.chiesadelgesu.org/documenti/061125_Marucci_Padre_Nostro_m.pdf

http://www.superzeko.net/doc_dariochioli_saggistica/DarioChioliCommentariAlPadreNostro.html

Traduci la preghiera “Padremadre” nella tua lingua!

 


 

Πάτερ ἡμῶν ὁ ἐν τοῖς οὐρανοῖς
ἁγιασθήτω τὸ ὄνομά σου·
ἐλθέτω ἡ βασιλεία σου·
γενηθήτω τὸ θέλημά σου,
ὡς ἐν οὐρανῷ καὶ ἐπὶ τῆς γῆς·
τὸν ἄρτον ἡμῶν τὸν ἐπιούσιον δὸς ἡμῖν σήμερον·
καὶ ἄφες ἡμῖν τὰ ὀφελήματα ἡμῶν,
ὡς καὶ ἡμεῖς ἀφίεμεν τοῖς ὀφειλέταις ἡμῶν·
καὶ μὴ εἰσενέγκῃς ἡμᾶς εἰς πειρασμόν,
ἀλλὰ ῥῦσαι ἡμᾶς ἀπὸ τοῦ πονηροῦ.
[Ὅτι σοῦ ἐστιν ἡ βασιλεία καὶ ἡ δύναμις καὶ ἡ δόξα εἰς τοὺς αἰῶνας·]
ἀμήν.

Provincia di Prato
 

 
Cooperazione Sviluppo Paesi Emergenti
 
 
 东经
Polo Est
 
ovvero: l’arte della cooperazione con la Cina
 
与中国合作的艺术
 
Focus su educazione, cultura, istruzione
 
教育和文化的关注
 
 
 
Mercoledì 4 aprile – Giovedì 5 aprile
 
Prato, Villa Fiorelli
nell’oasi naturalistica di Località Galceti
 
 
 
Con il patrocinio dell’
Università per Stranieri di Siena
 
E la collaborazione del
Tavolo Asia della Regione Toscana

Polo Est
ovvero: l’arte della cooperazione con la Cina
Mercoledì 4 aprile – Giovedì 5 aprile
Prato, Villa Fiorelli
 
 
Scheda di iscrizione
 
Nome e Cognome
 
 
Ente, Associazione o Società di appartenenza
 
 
Occupazione/Ruolo
 
 
Recapiti
 
Telefono:                                                       Indirizzo e-mail:
 
Presenze
 
Sessione                                    [    ] 4 aprile         [    ] 5 aprile
 
Cena 4 aprile                              [    ] Si                  [    ] No
 
Laboratorio 4 aprile sera          [    ] Si                  [    ] No
 
Gruppi di lavoro 5 aprile matt. [    ] 1                    [    ] 2                         [    ] 3                         [    ] 4          
 
Pranzo 5 aprile                          [    ] Si                  [    ] No
 
 
Servizi richiesti
 
Prenotazione
pernottamento*                [    ] Si                  [    ] No
 
Interpretariato                  [    ] Si                  [    ] No
 
Baby sitting**                   [    ] Si                  [    ] No
 
 
* Costo del pernottamento a carico dei partecipanti (20 € camera singola 15 € in camera doppia; prima colazione inclusa)
** Costo del servizio a carico dei partecipanti