Le voci profonde del sacro

503cf04d-fcfc-433f-bfad-c1a2f0bc8465.jpg
"Le voci profonde del sacro"

Lo straordinario Saint Ephraim Male Choir di Budapest

per la prima volta a Firenze

af3888a8-9033-4663-aa66-bbfa3b96b787.jpeg
Giovedì 5 luglio, ore 21.15, penultimo appuntamento con la rassegna musicale O flos colende – Musica sacra a Firenze.

Protagonista della serata musicale sarà il Szent Efrém Férfikar di Budapest – conosciuto anche come Saint Ephraim Male Choir – che deve il suo nome a Sant’Efrem il Siro (306-373 d.C.), teologo e scrittore definito dai suoi contemporanei "la cetra dello Spirito Santo". Gli scopi principali del coro magiaro sono: ricercare, presentare e diffondere il patrimonio vocale della musica cristiana di rito bizantino; coltivare la letteratura musicale ungherese per cori maschili e divulgare preziose opere corali contemporanee. Il Coro, fondato nel 2002, è divenuto il gruppo vocale più conosciuto in Ungheria e tra i più importanti in Europa.

A dirigere il Coro, il suo fondatore e direttore artistico, Tamas Bubno, vincitore del Premio Liszt ed insignito del Premio Artista Ungherese nel 2017.

Il programma della serata prevede un vasto repertorio che spazierà dalla musica religiosa dell’antica tradizione greco-ortodossa al repertorio religioso contemporaneo, specialmente dell’Europa dell’Est, fino alla conclusione con due brani appartenenti a due distinte tradizioni religiose extraeuropee.

L’evento, ad ingresso libero, inizierà alle ore 21:15.

Per prenotare il posto inviare una mail a: eventi o telefonare allo 055 23 02 885.

Scarica il programma
Follow on Twitter Friend on Facebook
Opera di Santa Maria del FioreCopyright © 2018 Opera del Duomo, All rights reserved.
Ricevete questa mail perché registrato presso Opera del Duomo Firenze.

Our mailing address is:

Opera del Duomo

via della Canonica, 1

Florence, Toscana 50122

Italy

open.php?u=65d994cd3a67a7e54e2565240&id=5b418b63ff&e=50c1a52cf9

Annunci

O Flos Colende – 14 giugno

O Flos Colende – Dal vecchio al nuovo mondo. Musica e parole della compagnia di Gesù​
503cf04d-fcfc-433f-bfad-c1a2f0bc8465.jpg
"Dal vecchio al nuovo mondo. Musica e parole della compagnia di Gesù"

con gli attori Cristina Borgogni e Paolo Lorimer, e Gabriele Giacomelli al prezioso organo Zefferini

9eedfa67-2a0d-445f-8324-825fd169099a.jpg
Giovedì 14 giugno, in occasione del quinquennale del pontificato di Sua Santità Papa Francesco e in collaborazione con le Fraternità monastiche di Gerusalemme, O flos colende fa tappa in uno dei luoghi simbolo del culto cittadino: la Chiesa di Santa Maria Assunta nella Badia Fiorentina, con il concerto "Dal Vecchio al Nuovo Mondo. Musica e parole della Compagnia di Gesù".

Il concerto mette in luce la produzione letteraria e musicale gesuitica del barocco. Predicatori come Daniello Bartoli e Paolo Segneri hanno fatto tesoro degli esempi forniti dai maestri di retorica dell’antichità classica, rielaborandoli per la diffusione della dottrina cattolica. Le affascinanti musiche in programma sono state composte o raccolte da membri della Compagnia di Gesù, quali Jean de Brébeuf, Domenico Zipoli e Athanasius Kircher. Sia nelle missioni fondate nelle Americhe che in quelle in Oriente, la musica era posta al centro delle attività educative destinate agli indigeni, i quali rispondevano ovunque molto positivamente.

Protagonisti dell’evento saranno le voci di Cristina Borgogni e Paolo Lorimer accompagnate da Gabriele Giacomelli all’organo Onofrio Zefferini.

Il concerto inizierà alle ore 21:15. Si consiglia di presentarsi all’ingresso 15 minuti prima.
Ingresso libero. Per info e prenotazioni: eventi / +39 055 23 02 885.

Scarica il programma
Follow on Twitter Friend on Facebook Forward to Friend
Opera di Santa Maria del FioreCopyright © 2018 Opera del Duomo, All rights reserved.
Our mailing address is:

Opera del Duomo

via della Canonica, 1

Florence, Toscana 50122 Italy

open.php?u=65d994cd3a67a7e54e2565240&id=bb255e9c6f&e=50c1a52cf9

O Flos Colende – 11 maggio

O Flos Colende – Concerto al Grande Organo Mascioni
https://gallery.mailchimp.com/65d994cd3a67a7e54e2565240/images/503cf04d-fcfc-433f-bfad-c1a2f0bc8465.jpg
"Concerto al grande Organo Mascioni"
Il virtuoso Daniel Zaretsky in un affascinante repertorio che va da Bach a Widor e ai russi contemporanei
https://gallery.mailchimp.com/65d994cd3a67a7e54e2565240/images/acf0e502-fd43-41f0-ba70-54267da8f762.jpg
Nuovo appuntamento con la rassegna di musica sacra O Flos Colende, venerdì 11 maggio, ore 21.15.

Protagonista assoluto della serata in Cattedrale saràDaniel Zaretsky, il più famoso organista russo vivente, attualmente Preside della Facoltà di Organo e Clavicembalo presso il Conservatorio Statale di San Pietroburgo. Diplomato in Organo presso il conservatorio di Leningrado con Nina Oksentian e in pianoforte con Eduard Bazanov, ha inoltre ottenuto un diploma post-laurea presso il Conservatorio Statale di Kazan e l’Accademia di Helsinki. Si è perfezionato con organisti del calibro di Guy Bovet, Jean Guillou, Marie-Claire Alain, Harald Vogel e altri grandi nomi mondiali. Vincitore di numerosi concorsi internazionali, ha iniziato la carriera nel 1986 esibendosi nelle più prestigiose sale da concerto dell’ex Unione Sovietica, di tutta Europa, Stati Uniti, Israele, Australia e Sud America.

Dal 1997 al 2007 è stato organista della Grande Sala della Filarmonica di San Pietroburgo; dal 2002 al 2007 è stato professore della classe di organo del Conservatorio Glinka di Nizhny Novgorod, ed è docente d’Organo presso la Facoltà di Lettere dell’Università di San Pietroburgo; molti suoi studenti sono stati premiati in concorsi internazionali e in Russia, mentre Zaretsky è stato insignito del titolo di Artista Onorario di Russia.

Il concerto inizierà alle ore 21:15. Si consiglia di presentarsi all’ingresso 15 minuti prima.
Ingresso libero. Per info e prenotazioni: eventi / +39 055 23 02 885.

Scarica il programma
Follow on Twitter Friend on Facebook
Opera di Santa Maria del FioreCopyright © 2018 Opera del Duomo, All rights reserved.
Ricevete questa mail perché registrato presso Opera del Duomo Firenze.

Our mailing address is:

Opera del Duomo

via della Canonica, 1

Florence, Toscana 50122

Italy

https://firenze.us7.list-manage.com/track/open.php?u=65d994cd3a67a7e54e2565240&id=4e2c047443&e=50c1a52cf9

22/03/2018: LI Concerto Orpheade

logo

Concerto (22 marzo 2018 – ore 19.30)

Il Direttore dell’Academia Belgica, Wouter Bracke, ha il piacere di invitare la S.V. al

LI Concerto Orpheade

Silviu Valentin Dumitrache (pianoforte)

Concerto organizzato in collaborazione con il Conservatoire royal de Bruxelles

Data: 22 marzo 2018, ore 19.30 (RSVP: inviti)

concertoNato in Romania nel 1992, il pianista Silviu (Valentin) Dumitrache cresce in una famiglia di amanti della musica. Dall’età di 3 anni è affascinato dalle melodie di Puccini e Verdi interpretate da Pavarotti, che i suoi genitori ascoltano a casa. Tra i 6 ei 12 anni è allievo di Alma Peter, insegnante che gli impone una rigida disciplina facendolo studiare fino a 8 ore al giorno. Al compimento dei 18 anni, per quattro mesi, lo aiuta e lo supporta nella preparazione dell’esame di ammissione al Conservatorio fiammingo di Bruxelles. Diventa uno studente di Daniel Blumenthal e termina il suo percorso di laurea “Cum Laude”. L’incontro con il pianista Gabriel Teclu, nel 2013, gli permette di unirsi alla classe di Johan Schmidt dove tuttora studia. Nel 2014 vince il primo premio del Concorso per pianoforte di Liegi. Nel giugno 2016 è finalista del Concorso “Classic Academy” e si esibisce con l’Orchestra Filarmonica di Liegi interpretando il concerto in la minore di Edvard Grieg. Al termine dell’anno accademico 2016-2017 ottiene il titolo, con il massimo dei voti, di master in pianoforte presso il Conservatorio reale di Bruxelles. Ha seguito corsi di perfezionamento con grandi maestri e pianisti come Jacques Rouvier, Pavel Gililov, Olivier Gardon, Jun Kano, Josep Colom, Katia Veekmans, Piano Napolitano, Constantin Sandu e Paleta Bugaj.

Programma: Robert Schumann, Kreisleriana opus 16 Phantasien für das Pianoforte; Frédéric Chopin, Mazurka opus 17 n° 2 in la minore, Etude opus 10 n° 4 in ut diesis minore, Notturne opus 27 n° 2 in re bemolle maggiore; Sergei Rachmaninoff, Momenti musicali opus 16 nos 3 e 4; Franz Liszt, Rapsodia ungherese n° 6 in re bemolle maggiore, Rapsodia ungherese n° 12 in ut diesis minore

Academia Belgica – Via Omero 8, Roma – www.academiabelgica.it

http://www.academiabelgica.it/index.php?option=com_acymailing&ctrl=stats&mailid=132&subid=757

Note al Museo – 23 marzo

Note al Museo – Gioachini Rossini, 150 anni dopo
503cf04d-fcfc-433f-bfad-c1a2f0bc8465.jpg
"Gioacchino Rossini, 150 anni dopo"
Ultimo, speciale appuntamento di Note al Museo: un omaggio a Rossini con l’acclamato soprano Sumi Jo, il violinista Yury Revich e il pianista Simone Di Crescenzo.
70630726-29af-416d-a36e-29a5dcaa1f34.jpg
Venerdì 23 marzo si chiuderà la terza edizione di Note al Museo con un evento speciale: Gioacchino Rossini, 150 anni dopo.

Nel centocinquantesimo anniversario della scomparsa di Gioacchino Rossini, la rassegna omaggia il grande compositore italiano con un concerto in esclusiva che ripropone una soirée ispirata a quelle che animavano la vita musicale nella prima metà dell’Ottocento, quando celebrate cantanti e abilissimi strumentisti mandavano in visibilio il pubblico affrontando le arie e le più celebri melodie di Rossini.

Il programma propone due grandi trascrizioni di bravura di Paganini per violino e pianoforte tratte dai temi della Cenerentola e del Tancredi di Rossini, di arie da camera estratte di Rossini, ma anche trascrizioni che Charles August de Bériot, celebrato violinista belga che fu anche marito della leggendaria cantante Maria Malibran, realizzò per violino e pianoforte utilizzando temi rossiniani da Armida e Aureliano in Palmira. A completare la sfaccettata proposta, arie d’opera di Rossini da Il barbiere di Siviglia, Tancredi, Guillaume Tell e Semiramide, e un’autentica rarità: l’Elegia Un mot à Paganini che Rossini compose per violino e pianoforte come omaggio all’amico formidabile virtuoso del violino.

Special guest e madrina della serata sarà Sumi Jo, celebrata star mondiale della vocalità, da oltre venticinque anni sulle scene e da lungo tempo assente dall’Italia in recital, protagonista di straordinari successi al Metropolitan di New York, alla Royal Opera House di Londra, al Festival di Salisburgo, alla Staatsoper di Vienna, fino alla Scala di Milano e al Maggio Musicale Fiorentino; oltre che interprete di sé nel film Youth del premio Oscar Paolo Sorrentino.

Insieme al soprano sudcoreano si esibirà il giovane virtuoso russo del violino, Yury Revich, già protagonista alla Carnegie di New York, e il raffinato pianista Simone Di Crescenzo, accompagnatore delle più celebrate voci operistiche che, da tempo, si dedica alla ricerca e alla valorizzazione del repertorio belcantistico italiano.

I concerti sono ad ingresso libero con prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento dei posti disponibili. Le prenotazioni apriranno giovedì 15 marzo alle 9.00: è possibile prenotare recandosi di persona alla portineria del Centro Arte e Cultura (piazza San Giovanni 7) o compilando l’apposito form al link https://operaduomo.firenze.it/eventi

Maggiori informazioni
Follow on Twitter Friend on Facebook
Opera di Santa Maria del FioreCopyright © 2018 Opera del Duomo, All rights reserved.
Ricevete questa mail perché registrato presso Opera del Duomo Firenze.

Our mailing address is:

Opera del Duomo

via della Canonica, 1

Florence, Toscana 50122

Italy

open.php?u=65d994cd3a67a7e54e2565240&id=c8ff13f7c2&e=50c1a52cf9

22/02/2018: Concerto Ensemble Fractales

logo

Concerto (22 febbraio 2018 – ore 19.30)

Il Direttore dell’Academia Belgica, Wouter Bracke, ha il piacere

di invitare la S.V. al concerto dell’

Ensemble Fractales

G. Ponte (pianoforte), M. Borgel (violino), D. Coutinho (violoncello),
R. Kambarova (flauto traverso), B. Maneyrol (clarinetta)

Data: 22/02/2018, ore 19.30 (RSVP: inviti)

sitoFondato nel 2012 al Conservatorio reale di Bruxelles, Fractales è un collettivo internazionale con sede a Bruxelles di musicisti uniti dalla comune passione per l’arte contemporanea. Quintetto Pierrot specializzato in performance di musica da camera senza direttore, l’ensemble ha già molte creazioni al suo attivo. Dal 2012, il giovane gruppo emergente ha esplorato e condiviso la musique nouvelle con passione ed entusiasmo.

Nell’ambito dell’Advanced Master in Contemporary Music, Fractales ha collaborato con gli Ensemble Ictus e Spectra presso il Conservatorio di Gand ed è stato anche istruito dall’Ensemble Recherche e dal Klangforum Wien.

Specializzato prima di tutto in musica spettrale, Fractales ha ampliato il suo repertorio a tutti gli stili, e in particolare alla creazione, collaborando con giovani compositori al fine di spingere la nuova generazione musicale. Animato da questo spirito, Fractales organizza dei workshops e la residenza "Be Connect" in collaborazione con il Forum dei compositori.

Giovane Ensemble emergente dalla scena europea, Fractales si è già esibito in numerosi festival e sale da concerto tra cui Les Nuits du Beau Tas, festival EuropArt, SMOG e festival Loop in Belgio; Summer of Sounds, Schoenberg Center, ISA e Impuls in Austria; 48° IMD Darmstadt in Germania; AFEKT Festival in Estonia; Contrapunkt Saint-Gallen in Svizzera; Turner Sims Concert Hall in Inghilterra e Tilliander nei Paesi Bassi.

Programma: Stéphane Orlando "Figurati"; Claude Ledoux "Esquisse lancinante"; Giacinto Scelsi "Ko Lho"; Stéphane Orlando "Yalniz"; Giacinto Scelsi "Illustrazioni" (estratti); Fausto Romitelli "Domeniche alla periferia dell’impero, Seconda Domenica"; Gérard Grisey "Talea".

Maggiori informazioni: https://www.ensemblefractales.com/

Academia Belgica – Via Omero 8, Roma – www.academiabelgica.it

index.php?option=com_acymailing&ctrl=stats&mailid=131&subid=757

8 dicembre – Concerto di inaugurazione Organo Mascioni

503cf04d-fcfc-433f-bfad-c1a2f0bc8465.jpg
Concerto di inaugurazione
a67ced64-486f-4973-8481-fc5290379d48.jpg
L’Opera di Santa Maria del Fiore ha il piacere di invitarLa al

Concerto di inaugurazione per il restauro e l’ampliamento dell’Organo Mascioni op.805

venerdì 8 dicembre 2017

Cattedrale di Santa Maria del Fiore, ore 21.00

Protagonisti della serata saranno il M° Oliver Latry – primo Organista della Cattedrale di Notre-Dame a Parigi e concertista di fama internazionale – a cui si affiancherà, per il brano di Gigout al secondo organo, Daniele Dori, Organista della Cattedrale di Santa Maria del Fiore.
La parte orchestrale sarà affidata all’Orchestra dei Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino, sotto la direzione del Maestro di Cappella Michele Manganelli.

Ingresso libero.

Maggiori informazioni
Follow on Twitter Friend on Facebook Forward to Friend
Opera di Santa Maria del FioreCopyright © 2017 Opera del Duomo, All rights reserved.
Ricevete questa mail perché registrato presso Opera del Duomo Firenze.

Our mailing address is:

Opera del Duomo

via della Canonica, 1

Florence, Toscana 50122

Italy

Add us to your address book

open.php?u=65d994cd3a67a7e54e2565240&id=3019b8309f&e=50c1a52cf9