8 dicembre – Concerto di inaugurazione Organo Mascioni

503cf04d-fcfc-433f-bfad-c1a2f0bc8465.jpg
Concerto di inaugurazione
a67ced64-486f-4973-8481-fc5290379d48.jpg
L’Opera di Santa Maria del Fiore ha il piacere di invitarLa al

Concerto di inaugurazione per il restauro e l’ampliamento dell’Organo Mascioni op.805

venerdì 8 dicembre 2017

Cattedrale di Santa Maria del Fiore, ore 21.00

Protagonisti della serata saranno il M° Oliver Latry – primo Organista della Cattedrale di Notre-Dame a Parigi e concertista di fama internazionale – a cui si affiancherà, per il brano di Gigout al secondo organo, Daniele Dori, Organista della Cattedrale di Santa Maria del Fiore.
La parte orchestrale sarà affidata all’Orchestra dei Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino, sotto la direzione del Maestro di Cappella Michele Manganelli.

Ingresso libero.

Maggiori informazioni
Follow on Twitter Friend on Facebook Forward to Friend
Opera di Santa Maria del FioreCopyright © 2017 Opera del Duomo, All rights reserved.
Ricevete questa mail perché registrato presso Opera del Duomo Firenze.

Our mailing address is:

Opera del Duomo

via della Canonica, 1

Florence, Toscana 50122

Italy

Add us to your address book

open.php?u=65d994cd3a67a7e54e2565240&id=3019b8309f&e=50c1a52cf9

Annunci

08/11/2017: L Concerto Orpheade

logo

Concerto (8 novembre 2017 – ore 19.30)

Il Direttore dell’Academia Belgica, Wouter Bracke, ha il piacere di invitare la S.V. al

L Concerto Orpheade

Sonia Lardy (canto) – Annick Garso (pianoforte) – Ludovic Monnier (chitarra)

Concerto organizzato in collaborazione con il Conservatoire royal de Mons – ARTS2

Data: 8 novembre 2017, ore 19.30 (RSVP: inviti)

concertoSonia Lardy studia attualmente presso il Conservatorio reale di Mons – ARTS² nella classe di Axel Everaert. Dal 2012 si è esibita in numerose operette e, a maggio di quest’anno, è entrata a far parte della MM Academy, ottenendo così l’opportunità di partecipare alle produzioni liriche dell’Opera reale La Monnaie/De Munt previste per questa stagione. Proporrà un programma di opere di Guillaume Lekeu e Joseph Jongen. Sonia Lardy sarà affiancata da Annick Garso, accompagnatrice nelle classi di canto di Thierry Migliorini e Axel Everaert, e di quella di violoncello di David Cohen, presso il Conservatorio reale di Mons – ARTS². Annick Garso è stata studentessa del Conservatorio Reale di Mons nella classe di Diane Andersen.

Ludovic Monnier, nel 2011, entra nella classe del maestro brasiliano Odair Assad. Qui trova il proprio repertorio di predilezione nella musica barocca, nei compositori contemporanei e nella musica sudamericana. Il suo percorso all’interno dell’istituzione è esemplare: un ‘viaggio’ di scoperta, di apertura e di acquisizione versa una sua personale disciplina di lavoro che gli ha permesso di raggiungere una vera e propria autonomia artistica. Il suo programma si articolerà intorno a tre compositori tanto variegati quanto interessanti: Johann Sebastian Bach, Agustín Barrios e Kevin Callahan.

Programma: Ludovic Monnier: J. S. Bach – Seconda Suite per liuto in do minore, BWV 997 Preludio – Fuga – Sarabande – Gigue – Double; A. Barrios – Valse, op. 8 n°4; K. Callahan, The Red Fantasy. Sonia Lardy / Annick Garso: A. Vivaldi – Vorresti il so amor tiranno, aria di Teodosio tratta dall’Ateneide, RV 702; G. F. Haendel – With Darkness Deep as is My Woe, aria di Theodora tratta da Theodora, HWV 68; W. A. Mozart – Un moto di gioia, aria di Susanna nelle Nozze di Figaro, KV 492; W. A. Mozart – Giunse alfin il momento … Al desio di chi t’adora, aria di Susanna nelle Nozze di Figaro, KV 492; G. Lekeu – Sur une tombe, prima melodia dei Trois Poèmes, V 82; J. Jongen – L’épiphanie des exilés, prima melodia del ciclo Les Fêtes rouges, op. 57; J. Jongen – Chanson roumaine, op. 25 n°3, tratta dalle Six mélodies, op. 25

Academia Belgica – Via Omero 8, Roma – www.academiabelgica.it

index.php?option=com_acymailing&ctrl=stats&mailid=127&subid=757

07-08/09/2017: mostra e concerto

logo

Settembre 2017

Mostra: 7 settembre 2017 – ore 18.00

Il Direttore dell’Academia Belgica, Wouter Bracke, in collaborazione con l’Ambasciata del Perù in Italia, vi invita all’inaugurazione della mostra d’arte contemporanea degli artisti belgo-peruviani

Antonio Máro e Rafael Máro Ramírez

con il patrocinio del Vice Primo Ministro e Ministro della Cultura, Occupazione e Turismo della Comunità germanofona del Belgio

(si prega di rispondere: inviti)

Il pittore Antonio Máro (Apolo Ramírez Zapata, 1928, Catacaos, Piura, Nord-Perù) intraprende il suo percorso artistico sotto la direzione del belga Ricardo Grau, allora direttore dell’Accademia delle belle arti di Lima. Come studente in Medicina studia con Willi Baumeister. Dal 1972, si esibisce con il nome di Antonio Máro (alias Apolo Ramírez) e sviluppa, in stretta collaborazione con il figlio Rafael Máro Ramírez, il cosiddetto "Márostil". Lo stile del padre e del figlio si ispira all’arte precolombiana e, più genericamente, alla cultura peruviana. Entrambi vivono, ormai da tempo, a Hauset, in Belgio.

2017-Invitacion-Roma

La mostra rimarrà aperta fino all’8 novembre 2017, dal lunedì al venerdì dalle ore 15.00 alle 18.00.

logo

07-08/09/2017: mostra e concerto

logo

Settembre 2017

Mostra: 7 settembre 2017 – ore 18.00

Il Direttore dell’Academia Belgica, Wouter Bracke, in collaborazione con l’Ambasciata del Perù in Italia, ha il piacere di invitare la S.V. all’inaugurazione della mostra d’arte contemporanea degli artisti belgo-peruviani

Antonio Máro e Rafael Máro Ramírez

con il patrocinio del Vice Primo Ministro e Ministro della Cultura, Occupazione e Turismo della Comunità germanofona del Belgio

(si prega di rispondere: inviti)

Il pittore Antonio Máro (Apolo Ramírez Zapata, 1928, Catacaos, Piura, Nord-Perù) intraprende il suo percorso artistico sotto la direzione del belga Ricardo Grau, allora direttore dell’Accademia delle belle arti di Lima. Come studente in Medicina studia con Willi Baumeister. Dal 1972, si esibisce con il nome di Antonio Máro (alias Apolo Ramírez) e sviluppa, in stretta collaborazione con il figlio Rafael Máro Ramírez, il cosiddetto "Márostil". Lo stile del padre e del figlio si ispira all’arte precolombiana e, più genericamente, alla cultura peruviana. Entrambi vivono, ormai da tempo, a Hauset, in Belgio.

2017-Invitacion-Roma

La mostra rimarrà aperta fino all’8 novembre 2017, dal lunedì al venerdì dalle ore 15.00 alle 18.00.

logo

Festa europea della musica 2017 – Kugoni Trio

logo

Concerto (21 giugno 2017 – ore 19.30)

In occasione della Festa Europea della musica l’Academia Belgica apre le sue porte per l’ultimo concerto prima della pausa estiva. Vi aspettiamo numerosi per festeggiare con noi il primo giorno d’estate!

Kugoni Trio
Nicolas Dupont [violino] – Kurt Bertels [sassofono] – Bert Koch [pianoforte]

Data: mercoledì 21 giugno 2017 – ore 19.30

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili

logo FDM_RM-vert_colKugoni Trio è un gruppo giovane e dinamico dalla ­insolita composizione, poiché costituito da un ­violino, un ­sassofono e un pianoforte. Dal 2010, anno in cui si è ­costituito ­presso il Conservatorio Reale di Bruxelles, il Trio Kugoni si ­distingue non solo per la qualità delle sue ­prestazioni, ma anche per la sua costante ­ricerca di nuovi ­repertori. ­Nicolas Dupont (violino), Kurt ­Bertels (­sassofono) e Bert Koch (piano) condividono sia il ­desiderio comune di ­cimentarsi ­nell’esecuzione di opere meno note sia quello di partecipare alla ­creazione di nuove ­composizioni.

Il Trio Kugoni è divenuto fonte di ispirazione per ­numerosi compositori belgi contemporanei. ­Hanno, ad ­esempio, creato arrangiamenti per Erik ­Desimpelaere, Jan Van ­Landeghem, Jan-Hendrik Van Damme, Wilfried ­Westerlinck, Paul Steegmans, ­Benjamien Lycke, Jeroen d’Hoe e Hanne ­Deneire. Kugoni Trio non solo si esibisce regolarmente in ­diversi centri culturali in Belgio, ma ha avuto anche l’opportunità di tenere concerti al Bozar e al Flagey di Bruxelles, all’Amuz di Anversa, all’Acadamiezaal di Sint-Truiden, al Concertgebouw di Bruges… così come all’estero (Germania, Paesi Bassi, Francia…). Kugoni Trio, inoltre, è stato invitato a partecipare a ­numerosi festival come il KlaraFestival (Bruxelles), il Festival Van ­Vlaanderen, il Cultuurmarkt (Anversa), l’Iedereen Klassiek (Bruges), il BumaClassical (Utrecht)…

Nel 2015, il Trio Kugoni ha partecipato alla ­registrazione del CD “Mockingbird” del ­compositore belga Wilfried ­Westerlinc e, nel 2016, ha ­collaborato alla ­registrazione del CD “Fingerprints” in ­collaborazione con Componisten Archipel ­Vlaanderen (COMAV), Radio Klara e il Flanders Arts Institute. Sempre nel 2016 il Trio ha poi registrato ­“Timelapse”, primo album eponimo.

Numerosi concerti in Belgio e all’estero (Italia, Regno Unito, Lettonia…) e nuove collaborazioni con compositori contemporanei sono solo una parte dei progetti del Trio Kugoni previsti per il prossimo anno.

Programma: Primavera Porteña – Astor Piazzolla; Sonate Estivale à la mémoire d’Henri Dutilleux – Jan-Hendrik Van Damme [I. Ephemère – II. Tangible – III. Imaginaire]; Verano Porteño – Astor Piazzolla; Til minne om Kjaerlighet – Erik Desimpelaere; Otoño Porteño – Astor Piazzolla; Après l’orage – Benjamien Lycke; Invierno Porteño – Astor Piazzolla; Ling Yow Chee Chee Chee – Jan Van Landeghem [I. Universal Light – II. Tombeau – III. Verbosonia]

www.festadellamusicaroma.itwww.kugonitrio.be

logo

Academia Belgica – Via Omero 8, Roma – www.academiabelgica.it

index.php?option=com_acymailing&ctrl=stats&mailid=119&subid=757

Domani: XXXXIX Concerto Orpheade

logo

Concerto (11 maggio 2017 – ore 19.30)

Il Direttore dell’Academia Belgica, Wouter Bracke, presenta

XXXXIX Concerto Orpheade

Marjolein Vernimmen (arpa) – Océane Knop (flauto traverso)

Concerto organizzato in collaborazione con il Koninklijk Conservatorium Antwerpen

Data: 11 maggio 2017, ore 19.30 (RSVP: inviti)

concertoIl Duo APropos nasce dall’incontro – avvenuto nel 2013 presso il Conservatorio Reale di ­Anversa – tra Océane Knop, flauto traverso, e Marjolein Vernimmen, arpa. Ciascuna ­originaria di una delle due comunità linguistiche del Belgio, offrono un programma vario, indipendente dalle frontiere, dal tempo e dallo stile.

Marjolein Vernimmen ha intrapreso lo studio dell’arpa all’età di sette anni presso ­l’Accademia di Musica di Anversa, dove si è diplomata nel 2012. Nello stesso anno è stata ammessa come giovane talento presso il Conservatorio Reale di Anversa, nella classe di Sophie Hallynck. Ha vinto due volte (nelle categorie solista e musica da camera) il concorso Belfius Classics. Nell’autunno del 2016 ha partecipato in Italia al concorso internazionale di Marcel dove ha ottenuto il terzo premio. Nel febbraio 2017 ha vinto, inoltre, il primo premio del “Concours Francais de la Harpe”. È stata arpista, per diversi anni, dell’Orchestra Giovanile di Musica di Anversa, sotto la ­direzione di Ivo Venkov con il quale, nel 2014, si è esibita in Italia come solista. Ha suonato più volte con il “Young Belgian Strings”, orchestra a corda composta da studenti afferenti a diversi conservatori belgi. L’Orchestra Giovanile Nazionale dei Paesi Bassi (NJO) le ha anche offerto – durante la scuola estiva 2015 e il tour invernale 2016 – un posto come prima arpa. Si è esibita, inoltre, con diverse formazioni professioniste tra cui la “Prague Chamber Orchestra” e il “Théâtre Royal Orkest”.

Océane Knop inizia i suoi studi di flauto traverso presso l’Accademia di Uccle dove si è ­diplomata nel 2013. Lo stesso anno, all’età di 16 anni, entra al Conservatorio Reale di ­Anversa nella classe di Aldo Baerten. Oltre alla sua formazione accademica, si perfeziona durante ­numerosi corsi e master in Europa e nel mondo. Finalista, nel 2012, del Concorso Internazionale di flauto, Océane vince, nel 2013, il primo premio del concorso Belfius e, nel 2014, il primo premio solista del concorso dell’Orchestra Giovanile di Musica di Anversa. Dal 2012 al 2016 si è esibita (il primo anno come solista) con l’“Orchestre Symphonique des Jeunes de Bruxelles”, sotto la direzione di Béatrice Warcollier. Si è esibita, inoltre, a Berlino, Apeldoorn e Amsterdam – sotto la direzione di Antony Hermus – ­durante il tour estivo 2015 dell’Orchestra Giovanile Nazionale dei Paesi Bassi (NJO)

Programma: J.S. Bach – Sonate in C dur BWV 1033; M. Ravel – Pièce en forme de Habanera; L. Liebermann – Sonata op 56; J. Jongen – Danse lente; J. Ibert – Entr’acte; B. Andrès – Narthex

Academia Belgica – Via Omero 8, Roma – www.academiabelgica.it

index.php?option=com_acymailing&ctrl=stats&mailid=109&subid=757

XXXXIX Concerto Orpheade

logo

Concerto (11 maggio 2017 – ore 19.30)

Il Direttore dell’Academia Belgica, Wouter Bracke, presenta

XXXXIX Concerto Orpheade

Marjolein Vernimmen (arpa) – Océane Knop (flauto traverso)

Concerto organizzato in collaborazione con il Koninklijk Conservatorium Antwerpen

Data: 11 maggio 2017, ore 19.30 (RSVP: inviti)

concertoIl Duo APropos nasce dall’incontro – avvenuto nel 2013 presso il Conservatorio Reale di ­Anversa – tra Océane Knop, flauto traverso, e Marjolein Vernimmen, arpa. Ciascuna ­originaria di una delle due comunità linguistiche del Belgio, offrono un programma vario, indipendente dalle frontiere, dal tempo e dallo stile.

Marjolein Vernimmen ha intrapreso lo studio dell’arpa all’età di sette anni presso ­l’Accademia di Musica di Anversa, dove si è diplomata nel 2012. Nello stesso anno è stata ammessa come giovane talento presso il Conservatorio Reale di Anversa, nella classe di Sophie Hallynck. Ha vinto due volte (nelle categorie solista e musica da camera) il concorso Belfius Classics. Nell’autunno del 2016 ha partecipato in Italia al concorso internazionale di Marcel dove ha ottenuto il terzo premio. Nel febbraio 2017 ha vinto, inoltre, il primo premio del “Concours Francais de la Harpe”. È stata arpista, per diversi anni, dell’Orchestra Giovanile di Musica di Anversa, sotto la ­direzione di Ivo Venkov con il quale, nel 2014, si è esibita in Italia come solista. Ha suonato più volte con il “Young Belgian Strings”, orchestra a corda composta da studenti afferenti a diversi conservatori belgi. L’Orchestra Giovanile Nazionale dei Paesi Bassi (NJO) le ha anche offerto – durante la scuola estiva 2015 e il tour invernale 2016 – un posto come prima arpa. Si è esibita, inoltre, con diverse formazioni professioniste tra cui la “Prague Chamber Orchestra” e il “Théâtre Royal Orkest”.

Océane Knop inizia i suoi studi di flauto traverso presso l’Accademia di Uccle dove si è ­diplomata nel 2013. Lo stesso anno, all’età di 16 anni, entra al Conservatorio Reale di ­Anversa nella classe di Aldo Baerten. Oltre alla sua formazione accademica, si perfeziona durante ­numerosi corsi e master in Europa e nel mondo. Finalista, nel 2012, del Concorso Internazionale di flauto, Océane vince, nel 2013, il primo premio del concorso Belfius e, nel 2014, il primo premio solista del concorso dell’Orchestra Giovanile di Musica di Anversa. Dal 2012 al 2016 si è esibita (il primo anno come solista) con l’“Orchestre Symphonique des Jeunes de Bruxelles”, sotto la direzione di Béatrice Warcollier. Si è esibita, inoltre, a Berlino, Apeldoorn e Amsterdam – sotto la direzione di Antony Hermus – ­durante il tour estivo 2015 dell’Orchestra Giovanile Nazionale dei Paesi Bassi (NJO)

Programma: J.S. Bach – Sonate in C dur BWV 1033; M. Ravel – Pièce en forme de Habanera; L. Liebermann – Sonata op 56; J. Jongen – Danse lente; J. Ibert – Entr’acte; B. Andrès – Narthex

Academia Belgica – Via Omero 8, Roma – www.academiabelgica.it

index.php?option=com_acymailing&ctrl=stats&mailid=109&subid=757