07-08/09/2017: mostra e concerto

logo

Settembre 2017

Mostra: 7 settembre 2017 – ore 18.00

Il Direttore dell’Academia Belgica, Wouter Bracke, in collaborazione con l’Ambasciata del Perù in Italia, vi invita all’inaugurazione della mostra d’arte contemporanea degli artisti belgo-peruviani

Antonio Máro e Rafael Máro Ramírez

con il patrocinio del Vice Primo Ministro e Ministro della Cultura, Occupazione e Turismo della Comunità germanofona del Belgio

(si prega di rispondere: inviti)

Il pittore Antonio Máro (Apolo Ramírez Zapata, 1928, Catacaos, Piura, Nord-Perù) intraprende il suo percorso artistico sotto la direzione del belga Ricardo Grau, allora direttore dell’Accademia delle belle arti di Lima. Come studente in Medicina studia con Willi Baumeister. Dal 1972, si esibisce con il nome di Antonio Máro (alias Apolo Ramírez) e sviluppa, in stretta collaborazione con il figlio Rafael Máro Ramírez, il cosiddetto "Márostil". Lo stile del padre e del figlio si ispira all’arte precolombiana e, più genericamente, alla cultura peruviana. Entrambi vivono, ormai da tempo, a Hauset, in Belgio.

2017-Invitacion-Roma

La mostra rimarrà aperta fino all’8 novembre 2017, dal lunedì al venerdì dalle ore 15.00 alle 18.00.

logo

07-08/09/2017: mostra e concerto

logo

Settembre 2017

Mostra: 7 settembre 2017 – ore 18.00

Il Direttore dell’Academia Belgica, Wouter Bracke, in collaborazione con l’Ambasciata del Perù in Italia, ha il piacere di invitare la S.V. all’inaugurazione della mostra d’arte contemporanea degli artisti belgo-peruviani

Antonio Máro e Rafael Máro Ramírez

con il patrocinio del Vice Primo Ministro e Ministro della Cultura, Occupazione e Turismo della Comunità germanofona del Belgio

(si prega di rispondere: inviti)

Il pittore Antonio Máro (Apolo Ramírez Zapata, 1928, Catacaos, Piura, Nord-Perù) intraprende il suo percorso artistico sotto la direzione del belga Ricardo Grau, allora direttore dell’Accademia delle belle arti di Lima. Come studente in Medicina studia con Willi Baumeister. Dal 1972, si esibisce con il nome di Antonio Máro (alias Apolo Ramírez) e sviluppa, in stretta collaborazione con il figlio Rafael Máro Ramírez, il cosiddetto "Márostil". Lo stile del padre e del figlio si ispira all’arte precolombiana e, più genericamente, alla cultura peruviana. Entrambi vivono, ormai da tempo, a Hauset, in Belgio.

2017-Invitacion-Roma

La mostra rimarrà aperta fino all’8 novembre 2017, dal lunedì al venerdì dalle ore 15.00 alle 18.00.

logo

Festa europea della musica 2017 – Kugoni Trio

logo

Concerto (21 giugno 2017 – ore 19.30)

In occasione della Festa Europea della musica l’Academia Belgica apre le sue porte per l’ultimo concerto prima della pausa estiva. Vi aspettiamo numerosi per festeggiare con noi il primo giorno d’estate!

Kugoni Trio
Nicolas Dupont [violino] – Kurt Bertels [sassofono] – Bert Koch [pianoforte]

Data: mercoledì 21 giugno 2017 – ore 19.30

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili

logo FDM_RM-vert_colKugoni Trio è un gruppo giovane e dinamico dalla ­insolita composizione, poiché costituito da un ­violino, un ­sassofono e un pianoforte. Dal 2010, anno in cui si è ­costituito ­presso il Conservatorio Reale di Bruxelles, il Trio Kugoni si ­distingue non solo per la qualità delle sue ­prestazioni, ma anche per la sua costante ­ricerca di nuovi ­repertori. ­Nicolas Dupont (violino), Kurt ­Bertels (­sassofono) e Bert Koch (piano) condividono sia il ­desiderio comune di ­cimentarsi ­nell’esecuzione di opere meno note sia quello di partecipare alla ­creazione di nuove ­composizioni.

Il Trio Kugoni è divenuto fonte di ispirazione per ­numerosi compositori belgi contemporanei. ­Hanno, ad ­esempio, creato arrangiamenti per Erik ­Desimpelaere, Jan Van ­Landeghem, Jan-Hendrik Van Damme, Wilfried ­Westerlinck, Paul Steegmans, ­Benjamien Lycke, Jeroen d’Hoe e Hanne ­Deneire. Kugoni Trio non solo si esibisce regolarmente in ­diversi centri culturali in Belgio, ma ha avuto anche l’opportunità di tenere concerti al Bozar e al Flagey di Bruxelles, all’Amuz di Anversa, all’Acadamiezaal di Sint-Truiden, al Concertgebouw di Bruges… così come all’estero (Germania, Paesi Bassi, Francia…). Kugoni Trio, inoltre, è stato invitato a partecipare a ­numerosi festival come il KlaraFestival (Bruxelles), il Festival Van ­Vlaanderen, il Cultuurmarkt (Anversa), l’Iedereen Klassiek (Bruges), il BumaClassical (Utrecht)…

Nel 2015, il Trio Kugoni ha partecipato alla ­registrazione del CD “Mockingbird” del ­compositore belga Wilfried ­Westerlinc e, nel 2016, ha ­collaborato alla ­registrazione del CD “Fingerprints” in ­collaborazione con Componisten Archipel ­Vlaanderen (COMAV), Radio Klara e il Flanders Arts Institute. Sempre nel 2016 il Trio ha poi registrato ­“Timelapse”, primo album eponimo.

Numerosi concerti in Belgio e all’estero (Italia, Regno Unito, Lettonia…) e nuove collaborazioni con compositori contemporanei sono solo una parte dei progetti del Trio Kugoni previsti per il prossimo anno.

Programma: Primavera Porteña – Astor Piazzolla; Sonate Estivale à la mémoire d’Henri Dutilleux – Jan-Hendrik Van Damme [I. Ephemère – II. Tangible – III. Imaginaire]; Verano Porteño – Astor Piazzolla; Til minne om Kjaerlighet – Erik Desimpelaere; Otoño Porteño – Astor Piazzolla; Après l’orage – Benjamien Lycke; Invierno Porteño – Astor Piazzolla; Ling Yow Chee Chee Chee – Jan Van Landeghem [I. Universal Light – II. Tombeau – III. Verbosonia]

www.festadellamusicaroma.itwww.kugonitrio.be

logo

Academia Belgica – Via Omero 8, Roma – www.academiabelgica.it

index.php?option=com_acymailing&ctrl=stats&mailid=119&subid=757

Domani: XXXXIX Concerto Orpheade

logo

Concerto (11 maggio 2017 – ore 19.30)

Il Direttore dell’Academia Belgica, Wouter Bracke, presenta

XXXXIX Concerto Orpheade

Marjolein Vernimmen (arpa) – Océane Knop (flauto traverso)

Concerto organizzato in collaborazione con il Koninklijk Conservatorium Antwerpen

Data: 11 maggio 2017, ore 19.30 (RSVP: inviti)

concertoIl Duo APropos nasce dall’incontro – avvenuto nel 2013 presso il Conservatorio Reale di ­Anversa – tra Océane Knop, flauto traverso, e Marjolein Vernimmen, arpa. Ciascuna ­originaria di una delle due comunità linguistiche del Belgio, offrono un programma vario, indipendente dalle frontiere, dal tempo e dallo stile.

Marjolein Vernimmen ha intrapreso lo studio dell’arpa all’età di sette anni presso ­l’Accademia di Musica di Anversa, dove si è diplomata nel 2012. Nello stesso anno è stata ammessa come giovane talento presso il Conservatorio Reale di Anversa, nella classe di Sophie Hallynck. Ha vinto due volte (nelle categorie solista e musica da camera) il concorso Belfius Classics. Nell’autunno del 2016 ha partecipato in Italia al concorso internazionale di Marcel dove ha ottenuto il terzo premio. Nel febbraio 2017 ha vinto, inoltre, il primo premio del “Concours Francais de la Harpe”. È stata arpista, per diversi anni, dell’Orchestra Giovanile di Musica di Anversa, sotto la ­direzione di Ivo Venkov con il quale, nel 2014, si è esibita in Italia come solista. Ha suonato più volte con il “Young Belgian Strings”, orchestra a corda composta da studenti afferenti a diversi conservatori belgi. L’Orchestra Giovanile Nazionale dei Paesi Bassi (NJO) le ha anche offerto – durante la scuola estiva 2015 e il tour invernale 2016 – un posto come prima arpa. Si è esibita, inoltre, con diverse formazioni professioniste tra cui la “Prague Chamber Orchestra” e il “Théâtre Royal Orkest”.

Océane Knop inizia i suoi studi di flauto traverso presso l’Accademia di Uccle dove si è ­diplomata nel 2013. Lo stesso anno, all’età di 16 anni, entra al Conservatorio Reale di ­Anversa nella classe di Aldo Baerten. Oltre alla sua formazione accademica, si perfeziona durante ­numerosi corsi e master in Europa e nel mondo. Finalista, nel 2012, del Concorso Internazionale di flauto, Océane vince, nel 2013, il primo premio del concorso Belfius e, nel 2014, il primo premio solista del concorso dell’Orchestra Giovanile di Musica di Anversa. Dal 2012 al 2016 si è esibita (il primo anno come solista) con l’“Orchestre Symphonique des Jeunes de Bruxelles”, sotto la direzione di Béatrice Warcollier. Si è esibita, inoltre, a Berlino, Apeldoorn e Amsterdam – sotto la direzione di Antony Hermus – ­durante il tour estivo 2015 dell’Orchestra Giovanile Nazionale dei Paesi Bassi (NJO)

Programma: J.S. Bach – Sonate in C dur BWV 1033; M. Ravel – Pièce en forme de Habanera; L. Liebermann – Sonata op 56; J. Jongen – Danse lente; J. Ibert – Entr’acte; B. Andrès – Narthex

Academia Belgica – Via Omero 8, Roma – www.academiabelgica.it

index.php?option=com_acymailing&ctrl=stats&mailid=109&subid=757

XXXXIX Concerto Orpheade

logo

Concerto (11 maggio 2017 – ore 19.30)

Il Direttore dell’Academia Belgica, Wouter Bracke, presenta

XXXXIX Concerto Orpheade

Marjolein Vernimmen (arpa) – Océane Knop (flauto traverso)

Concerto organizzato in collaborazione con il Koninklijk Conservatorium Antwerpen

Data: 11 maggio 2017, ore 19.30 (RSVP: inviti)

concertoIl Duo APropos nasce dall’incontro – avvenuto nel 2013 presso il Conservatorio Reale di ­Anversa – tra Océane Knop, flauto traverso, e Marjolein Vernimmen, arpa. Ciascuna ­originaria di una delle due comunità linguistiche del Belgio, offrono un programma vario, indipendente dalle frontiere, dal tempo e dallo stile.

Marjolein Vernimmen ha intrapreso lo studio dell’arpa all’età di sette anni presso ­l’Accademia di Musica di Anversa, dove si è diplomata nel 2012. Nello stesso anno è stata ammessa come giovane talento presso il Conservatorio Reale di Anversa, nella classe di Sophie Hallynck. Ha vinto due volte (nelle categorie solista e musica da camera) il concorso Belfius Classics. Nell’autunno del 2016 ha partecipato in Italia al concorso internazionale di Marcel dove ha ottenuto il terzo premio. Nel febbraio 2017 ha vinto, inoltre, il primo premio del “Concours Francais de la Harpe”. È stata arpista, per diversi anni, dell’Orchestra Giovanile di Musica di Anversa, sotto la ­direzione di Ivo Venkov con il quale, nel 2014, si è esibita in Italia come solista. Ha suonato più volte con il “Young Belgian Strings”, orchestra a corda composta da studenti afferenti a diversi conservatori belgi. L’Orchestra Giovanile Nazionale dei Paesi Bassi (NJO) le ha anche offerto – durante la scuola estiva 2015 e il tour invernale 2016 – un posto come prima arpa. Si è esibita, inoltre, con diverse formazioni professioniste tra cui la “Prague Chamber Orchestra” e il “Théâtre Royal Orkest”.

Océane Knop inizia i suoi studi di flauto traverso presso l’Accademia di Uccle dove si è ­diplomata nel 2013. Lo stesso anno, all’età di 16 anni, entra al Conservatorio Reale di ­Anversa nella classe di Aldo Baerten. Oltre alla sua formazione accademica, si perfeziona durante ­numerosi corsi e master in Europa e nel mondo. Finalista, nel 2012, del Concorso Internazionale di flauto, Océane vince, nel 2013, il primo premio del concorso Belfius e, nel 2014, il primo premio solista del concorso dell’Orchestra Giovanile di Musica di Anversa. Dal 2012 al 2016 si è esibita (il primo anno come solista) con l’“Orchestre Symphonique des Jeunes de Bruxelles”, sotto la direzione di Béatrice Warcollier. Si è esibita, inoltre, a Berlino, Apeldoorn e Amsterdam – sotto la direzione di Antony Hermus – ­durante il tour estivo 2015 dell’Orchestra Giovanile Nazionale dei Paesi Bassi (NJO)

Programma: J.S. Bach – Sonate in C dur BWV 1033; M. Ravel – Pièce en forme de Habanera; L. Liebermann – Sonata op 56; J. Jongen – Danse lente; J. Ibert – Entr’acte; B. Andrès – Narthex

Academia Belgica – Via Omero 8, Roma – www.academiabelgica.it

index.php?option=com_acymailing&ctrl=stats&mailid=109&subid=757

09/02/2017: XXXXVIII Concerto Orpheade

logo

Concerto (9 febbraio 2017 – ore 19.30)

Il Direttore dell’Academia Belgica, Wouter Bracke, presenta

XXXXVIII Concerto Orpheade

Yorick De Bruycker (flauto traverso) – Quentin Meurisse (pianoforte)

Concerto organizzato in collaborazione con il Conservatoire royal de Bruxelles

Data: 9 febbraio 2017, ore 19.30 (RSVP: inviti)

concertoIn seguito al termine dei suoi studi di flauto traverso, presso l’Accademia musicale di Arlon, Yorick De Bruycker entra a far parte sia del Conservatorio Reale di Bruxelles, nelle classi di Baudoin Giaux, Isabelle Bialek e Jérémie Fèvre, sia del Conservatorio di Esch-sur-Alzette (L), seguendo qui i corsi di orchestrazione di Alain Crepin e Jan Van Der Roost, così come quelli di flauto presso Etienne Plasman. Ha approfondito la sua formazione presso la Filarmonica del Lussemburgo con flautisti quali Vincent Cortvrint, Jan De Winne, Païvi Kauffmann, Markus Brönnimann e Christophe Nussbaumer. Yorick è vincitore del primo premio al concorso Dexia Classic, del secondo premio nel concorso del Conservatorio Reale di Bruxelles e di una medaglia d’oro nel concorso per giovani solisti del Lussemburgo. Il suo lavoro nel campo della musica da musica da camera gli è valso una tripla selezione al festival Musiq’3, spingendolo così a formare il duo Synchronie con Emanuelle Blessig con il quale ha vinto il concorso Sinfionietta. Si è esibito con l’Orchestra giovanile della Grande Région e suona regolarmente con l’Orchestra d’armonia della musica militare del Lussemburgo, con la Brussels Chamber Orchestra, oltre che con l’Orchestra Nazionale del Belgio e l’Orchestra Filarmonica del Lussemburgo.

Originario della regione di Parigi, Quentin Meurisse ottiene il Diploma di studi in pianoforte al Conservatorio Regionale di St Maurdes Fossés, per poi proseguire con lo studio della musicologia presso l’Università di Paris IV Sorbonne. Entra a fare parte del Conservatorio Reale di Bruxelles nel 2011, nella classe di Jean Claude Van Den Eynden, poi nella classe di Eliane Reyes, dove consegue, nel 2015, un master in pianoforte con il massimo dei voti. Attualmente studia pedagogia musicale sempre presso il Conservatorio Reale Bruxelles. Si esibisce con diverse formazioni musicali come TWIS e Garbage Ghost (gruppo Jazz Progressive), ma anche in progetti interdisciplinari che conciliano la musica e la danza – con la compagnia Macha – o la musica e il teatro, con la compagnia EKWA.

Programma: Michel Lysight, Haïku; Luigi Gianella, Concerto per flauto in re minor; Toshio Hosokawa: Lied; Bélà Bartok/Paul Arma: Suite paysanne Hongroise; Romain Zante: Concertino per flauto; Giuseppe Verdi/Yoel Gamzou: Fantaisie sur la Traviata

Academia Belgica – Via Omero 8, Roma – www.academiabelgica.it

index.php?option=com_acymailing&ctrl=stats&mailid=105&subid=757

Stasera ore 19.30 – XXXXVII Concerto Orpheade

logo

Concerto (26 ottobre 2016 – ore 19.30)

Il Direttore dell’Academia Belgica, Wouter Bracke, presenta

XXXXVII Concerto Orpheade

Logan Lopez Gonzalez (canto) – Anaïs Liémans (pianoforte)

Con la Con la partecipazione di Victorina Eeckeloo e Michel Stockhem

Concerto organizzato in collaborazione con il Conservatoire royal de Mons (ARTS2)

Data: 26 ottobre 2016, ore 19.30 (RSVP: inviti)

concertoLogan Lopez Gonzalez (controtenore) studia canto presso il Conservatoire royal de Mons (ARTS2) nella classe di Axel Everaert. Si è esibito in diversi festival, sia in Belgio (Musicales de Beloeil, Festival Musiq’3 à Flagey) sia all’estero, nell’ambito di masterclasses con Dietrich Henschel in Italia (Accademia delle Crete Senesi, dir. Philippe Herreweghe) e all’Orlando Festival di Maastricht. Logan è entrato a far parte dell’Accademia del coro dell’Opera reale La Monnaie (MM Academy) e reciterà come solista, nella Piccola volpe astuta, a marzo 2017.

Anaïs Liémans (pianoforte) ha studiato pianoforte presso l’Accademia di musica di Quaregnon. Vincitrice del concorso Belfius, entra, nel 2013, al Conservatoire royal de Mons (ARTS²) nella classe di Rosella Clini. Collabora, da qualche anno, con Logan Lopez Gonzalez e ha partecipato a numerosi festival, concerti e masterclasses (Orlando-Festival, Maastricht, Centre Culturel de Colfontaine, Musicales de Beloeil).

Programma: Antonio Vivaldi (1678-1741) «Vedro con mio diletto» (Il Giustino); Georg Friedrich Händel (1685-1759) «Son nata à lagrimar» (Giulio Cesare) – «Par che mi nasca in seno» (Tamerlano); Franz Schubert (1797-1828): Sonata per pianoforte in la maggiore D664 – Allegro moderato, Andante, Allegro; Franz Schubert (1797-1828) : Winterreise (estratti) – 1. Gute Nach, 2. Die Wetterfahne, 5. Der Lindebaum, 7. Auf dem Flusse, 11. Frühlingstraum, 15. Die Krähe, 18. Der stürmische Morgen, 20. Der Wegweiser, 21. Das Wirtshaus; Gabriel Fauré (1845-1924) – Au bord de l’eau, Spleen, Après un rêve; Reynaldo Hahn (1874-1947) – Si mes vers avaient des ailes, À Chloris, L’heure exquise

Academia Belgica – Via Omero 8, Roma – www.academiabelgica.it

index.php?option=com_acymailing&ctrl=stats&mailid=85&subid=757