ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE

EMANUELE BASILE

Via Cappuccini, 90046 Monreale     Tel 091/6400960 – 091/6409699 – Fax 091/6417344

E-Mail istitutosuperioreebasile@vigilio.it    C.F. 97164890820

LICEO GINNASIO di Monreale, Tel. 0916407859–

LICEO SCIENTIFICO di San Giuseppe Jato, Tel 0918579921- 

IPAA di San Cipirello Tel0918572381

Monreale,   27/02/2009

                                                                                       

 

 

Cerimonia di premiazione del I PREMIO Letterario  “Certamen Latinum Galloitalico e Arbereshe”, che si svolgerà  lunedì 2 marzo 2009, a Palermo, alle ore 10,00 presso la Sala Gialla di Palazzo dei Normanni.  

 

Programma della manifestazione

 

Ore 10:00 – Apertura  della cerimonia di premiazione del I° Premio letterario “Certamen Latinum, Arberëshë e Galloitalico da parte del  Presidente del premio Prof. Vincenzo Randazzo – Dirigente Scolastico  – I.I.S.S. “E. BASILE”

 

Ore 10:05 Intervento della Dott.sa M. Stella Pucci –  Pres. dell’Assoc. Cult. Suggestioni Mediterranee e Coordinatrice del Certamen

 

Ore 10:15 – Saluti delle Autorità

On. Francesco Cascio – Presidente  della Assemblea Regionale Siciliana

Dott. Giovanni Avanti – Presidente della Provincia Regionale di Palermo

On. Salvino Caputo – Presidente della III commissione Attività Produttive – Regione Siciliana

On. Marianna Caronia – V Commissione Cultura e Formazione – Regione Siciliana

Vincenzo Di Trapani – Presidente del collegio dei Questori – Provincia Regionale di Palermo

Gaetano Caramanno – Sindaco di Piana degli Albanesi.

 

Ore 10:40 – Presentazione del Certamen Motivazioni del Certamen – Prof.ssa Gabriella Campisi – Liceo Classico – Monreale

Ore 10:50 Introduzione alla sezione Certamen Latinum   Prof.ssa Rosaria Cicatello – Liceo Classico Monreale.

Ore 10:50 Premiazione e recitazione.

 

Ore 11:00 – Introduzione alla sezione Certamen Arbёreshë Prof. Gaspare Marano  Dirigente Scolastico Scuola Media Piana degli Albanesi.

Ore 11:10 – Saluto dell’Ass.P.I.di Santa Cristina Gela

Ore 11:20 – Premiazione e recitazione

 

 

Ore 11:30 Introduzione alla sezione Certamen Latinum Galloitalico Prof.ssa Wilma Piazza – I.T.I.S “E.Maiorana” – Piazza Armerina.

Ore 11:40 Recitazione ed esibizione.

Ore 12    00 Interventi programmati                                                                                                                                                                                                                                            

Ore 13:00 – Saluti finali e ringraziamenti

 

Ore 13:30 – Piccolo  Buffet di chiusura

 

                                                                                                                                            IL DIRIGENTE SCOLASTICO

                                                                                                                                          (Prof. Vincenzo Randazzo)

Annunci
1.

European Commission Conference on Literary Translation – 20th Ap

In the context of its policies to promote multilingualism and intercultural dialogue, the European Commission is organizing a Conference on the role of literary translation in Brussels on the 20th of April 2009.

Literary translation is a key instrument of understanding and communication between different languages, and as such it plays an important role not only in the traditional publishing sector, but also in the visual arts, drama and cinema. Europe has an established tradition in the field of translation. It is through translation that ideas have spread through our continent, resulting in the common cultural heritage that is the foundation of our Union today.

The works will be opened by President Barroso and Commissioner Orban. The plenary session in the morning will be followed by three workshops in the afternoon, after which conclusions will be drawn.

We are opening the registration to the conference and inviting professionals and stakeholders to register directly until the 6th March from our website at:

https://webgate.ec.europa.eu/fmi/scic/translation09/start.php

On the same date, the inscriptions will be opened also to the general public.

Diego Marani

P.S. Please use the website to register.

Diego Marani
Policy Officer
European Commission
Directorate General for Education and Culture
Unit C5 – Multilingualism Policy
MADO 16/49
Rue de la Loi 200
1040 Bruxelles – B
( +32-2-295.99.10 (direct phone)
Ê +32-2-299.63.21 (fax)
diego.marani@ec.europa.eu (e-mail)

 Il ponte di Messina

by G. Luka

 

To bridge or not to bridge, that is the question.

Two aspects of modern Italy.

 

 

Sicily (Sicilia in Italian) is an autonomous region of Italy and the largest island in the Mediterranean Sea, with five million inhabitants. The Italian peninsula and Sicily are divided by 3,3 km of water – The Strait of Messina – which people have to cross by boat or ferries. An international consortium led by the Italian firm Impregilo has been awarded the multibillion euro contract to build a bridge connecting Sicily to the mainland of Italy. The idea of linking Sicily with the Mainland has been discussed for centuries. This was also the ambitious programme to which Berlusconi, prime minister from June 2001 to May 2006 of the centre-right administration, dedicated his government, and which aimed to modernise Italy’s infrastructure. Today’s question is: Will it really happen?

Leda Petrone, in the “Apc-Ponte Messina – Firmato contratto tra società e Impregilo” (Apc-The Bridge of Messina / The contract between some companies and Impregilo has been signed) reports that the contract between the City of Stretto di Messina and Impregilo (Impregilo SpA is mainly an Italian Group whose principal activity is infrastructure), for the construction project of the Bridge of Messina which will link Sicily and the Mainland, has been signed.

The total cost of the construction works is to reach approximately  € 3.9 billion. According to private advisors, the Bridge will have a positive impact in social, economic and environmental terms. Generally, according to Petrone, the direct, indirect and induced economic impact of the construction phase is estimated to be very important.

 

Alberto Lina, managing director of Impregilo, states that the Bridge will help reduce the infrastructural deficit in Southern Italy (Sicily and Calabria). The reduction of traffic congestion will lead to the improvement of the quality of life, an improvement of the urban image and its resulting benefit in terms of commerce and tourism benefits. The Bridge itself will become a tourist attraction.

Considering the socio-economic value of the Project, concludes Alberto Lina, one should not disregard the importance of scientific research, in this case relating to Italian techniques and technologies, reaffirming the Italian competence in building great infrastructures.

The Strait of Messina Bridge Preliminary Project is a revised version of the project first proposed in 1992, updated to include the recent findings and resolutions of the Technical and Scientific Committee set up by the Italian Ministry of Infrastructure. In last April’s general election, Prodi’s centre-left coalition came to power. Concluding that action was needed, the government undertook a quick review of the Bridge and announced that it would not go ahead. Prodi also felt a need to make clear to environmentalists and to the many local authorities that he would not back down on an issue where he judged the national interest to be at stake.

According to an article by Gaetano Prisciantelli, “Ponte sullo Stretto – dieci volte No.” (The Bridge over the Straight – ten times No.), the Greens think that the bridge is of no use to the Italians. The senator Anna Donati, leader of the parliamentary group of the Greens and the president of the Greens A. Pecoraro Scanio with the prof. Giancarlo Presicci reported a critical synthesis in opposition to the Ministry for the Environment and Territory and against the minister Matteoli.

They give ten reasons of why the construction of the bridge must be stopped. An innovative project such as the Strait of Messina Bridge, requires some extremely advanced engineering solutions. The foundations, for example, must support a system of cables that weighs hundreds of thousands of tons. Careful study of the foundation-terrain interaction therefore becomes fundamental and that, in turn, requires a geophysical analysis of the terrain. Then there are the structural aspects of the work: for example, the action of wind on a span of 3,300 meters is a formidable problem. The wind perpendicular to the direction of the bridge itself can cause instability problems. They believe that the money would be better spent directly on improving roads and the railway system in Sicily and Calabria.

Environmentalists have raised fears that the bridge could be hazardous since it would be built in an active earthquake zone. This is significant since the city of Messina on Sicily was seriously damaged by the earthquakes in 1894 and 1908. Another reason is that the organized crime may reap the funds of being awarded construction contracts.

In addition, the Greens think that the project contain clamorous mistakes. The funding question of the project is unresolved and will have a negative effect on the State budget. Ultimately, they asked the Minister for the Environment and Territory Matteoli to stop the procedure of the environmental impact immediately.

There is much doubt among the Italians whether the bridge will actually be built and the idea of linking Sicily with the Mainland, discussed for centuries, is “to be continued”.

 

 

Works cited:

Petrone, Leda. “Grandi infrastrutture” Apc-Ponte Messina, firmato contratto tra società e Impregilo. < http://www.clubgrandiinfrastrutture.it > – 12/04/2007

Prisciantelli, Gaetano. “Federazione dei Verdi”, Ponte sullo Stretto – dieci volte No.  

< http://www.verdi.it/document/pontemessina/1.htm > 12/04/2007

Barber, Tony. "A tale of two Italys"

http://www.newstatesman.com/life-and-society/2007/03/bridge-italy-venice-berlusconi

 

www.strettodimessina.it

Corso di formazione sul Teatro dell’Oppresso!

la cooperativa Unicomondo di Vicenza vi propone un bellissimo
corso di formazione dedicato al Teatro dell’Oppresso che verrà
realizzato grazie all’associaizone "ilventointasca" a Punta Sabbioni (VE)…

*un viaggio alla scoperta del Teatro dell’Oppresso!!*

———————————————————-
*Di cosa si tratta?
Un laboratorio di Teatro dell’Oppresso* sulle tematiche commercio equo e solidale: tre fine settimana (+ uno da definire con il gruppo) di laboratorio a Punta Sabbioni, ospiti di una casa comunità
L’idea è quella di offrire ai *volontari, ai soci ed agli amici di Unicomondo, del commercio equo e a tutti i consumatori consapevoli *la possibilità di sperimentarsi in un *laboratorio di TdO sulle tematiche del commercio equo*.
Il laboratorio dovrebbe portare alla creazione di un forum da giocare poi in contesti esterni al fine di sensibilizzare i consumatori rispetto alle tematiche proprie del movimento del comes e del consumo critico.
*Tempistiche:* 3 fine settimana + uno da definire con il gruppo. Le date già fissate sono il *7-8 marzo; 28-29 marzo; 18-19 aprile*
*Luogo:* casa comunità di Margherita a Punta Sabbioni (VE)
*Costi:* contributo per l’alloggio di 4 euro a persona a notte + 20 euro
*Partecipanti:* max 12 persone
* INFO E PRENOTAZIONI: *Marta; e-mail: intercultura@unicomondo.org;
tel. 0445-549413 e cell. 347-1600273
**

"WHOPPO": Una produzione partecipata, a New York

Whoppo Marina Catucci e Daniele Salvini

GUARDA LA PRESENTAZIONE:: s.m., gerg.= proviene dalla storpiatura di guappo in americano ed è l’identificativo per indicare gli italiani in america agli inizi del secolo.

un progetto di
VIDEO on line 


"Whoppo" film:
produciamolo insieme!
inserimento del logo "whoppo" nei vostri siti/blog



FILMLIF

  _______________ 
FILEF
Via XX Settembre 49 – 00187 Roma
www.filef.org

SCUOLA ANNUALE DI NARRAZIONI "ARTURO BANDINI" DI NAUSIKA

--
---------------------
Gloria Capecchi
Nausika - Scuola di Narrazioni Arturo Bandini
Piazza Risorgimento, 8
52100 Arezzo
Tel. 0575 380468
Fax 0575 355966
Email info@narrazioni.it
www.narrazioni.it


VENERDI 29 – SABATO 30 – DOMENICA 31 MAGGIO 2009

Inviamo questa informativa a tutte le persone che hanno esperienza nel mondo della traduzione…
Infatti per coloro che esibiranno attestazioni che dimostrano esperienza in questo settore è possibile partecipare al weekend (salvo un interesse a partecipare all’intera scuola), della Scuola Annuale di Narrazioni che partirà il prossimo weekend sabato 21 e domenica 22 febbraio, in cui sarà presente il docente FRANCO BUFFONI (del quale riportiamo di seguito una breve presentazione).
Il costo della partecipazione al weekend è di 550,00 ? (sconto del 10% per i soci AITI, ANITI, ASSOINTERPRETI, FEDERCENTRI).

Si moltiplicano i docenti prestigiosi e interessanti della SCUOLA DI NARRAZIONI ARTURO BANDINI DI NAUSIKA
www.narrazioni.it

un vero e proprio scoop questo…

oltre ai prestigiosissimi nomi già presenti tra i docenti della Scuola di Narrazioni "Arturo Bandini" di Nausika (marco Vichi, Simone Giusti, Elisa Biagini, Enzo Fileno Carabba, Matteo Bortolotti, Luca Scarlini, JOE LANSDALE)

si aggiunge il nome di FRANCO BUFFONI
il più grande esperto di traduttologia ed uno dei più importanti poeti italiani…

UN BREVE PROFILO

*Franco Buffoni *(Gallarate 1948), vive a Roma. È giornalista pubblicista e professore ordinario di Critica Letteraria e Letterature Comparate. Ha insegnato nelle università di Parma, Bergamo, Milano IULM, Torino, Cassino. Esordisce come poeta nel 1978 su Paragone presentato da Giovanni Raboni. Ha pubblicato le raccolte di poesia Nell’acqua degli occhi (Guanda 1979, V Quaderno collettivo), I tre desideri (San Marco dei Giustiniani 1984, Premio Biella), Quaranta a quindici (Crocetti 1987), Scuola di Atene (Arzan à 1991, Premio Sandro Penna), Adidas. Poesie scelte 1975-1990 (Pieraldo editore 1993), Nella casa riaperta (Premio per l?inedito S. Vito al Tagliamento, Campanotto 1994, Premio S. Pellegrino, Premio Matacotta), Suora carmelitana e altri racconti in versi (Guanda 1997, Premio Montale, Premio S. Domenichino, Premio Pisa), Songs of Spring. Quaderno di traduzioni (Marcos y Marcos 1999, Premio Mondello), Il profilo del Rosa (Mondadori 2000, Premio Betocchi, Premio Antica Badia), Theios (Interlinea 2001), Del Maestro in bottega (Empiria 2002, Premio Pascoli e Premio Pavese), Guerra (Mondadori 2005, Premio Dedalus della critica, Premio S. Giuliano, Premio Pasolini), Croci rosse e mezze lune (Quaderni di Orfeo, Como 2007), Noi e loro (Donzelli 2008).?Suoi testi sono stati tradotti in tedesco da Hans Raimund, Rolf Haufs e Ernst Wichner per die Horen, e da Susanne Lippert e Paola Barbon per "Akzente"; in spagnolo da Juana Castro, Jaime Siles e Clara Filipetto; in francese da Monique Baccelli , Philippe Di Meo e Bernard Simeone (in vol! ume con testo fronte Dans la maison rouverte, ed. Le temps qu’il fait, 1998); in olandese da Charles van Leeuwen e Eddy van Vliet); in inglese da Dave Smith, Gayle Ridinger, Elaine Feinstein, Justin Vitiello, Michael Palma (in volume con testo a fronte The Shadow of Mount Rosa, ed. Gradiva, New York 2001), Emanuel Di Pasquale (in volume con testo a fronte Wing, ed. Chelsea, New York 2008).

Nel 1989 ha fondato e tuttora dirige per Marcos y Marcos il semestrale di teoria e pratica della traduzione letteraria "Testo a fronte" e le collane I Saggi di Testo a fronte e i Testi di Testo a fronte. Per lo stesso editore ha curato i volumi Ritmologia (2002), Mario Praz vent?anni dopo (2003), La traduzione del testo poetico (2004) e cura la serie (giunta al IX volume) dei Quaderni di Poesia Italiana Contemporanea – dedicati alla giovane poesia italiana – e delle antologie di Poesia Italiana del Novecento con traduzione a fronte. Fino ad oggi sono usciti i volumi in lingua araba, ebraica, portogh ese, cinese e russa.Per Mondadori ha tradotto Poeti romantici inglesi (2005) e curato opere di Byron, Coleridge, Wilde, Kipling. Premio Nazionale per la Traduzione della Presidenza della Repubblica (1993) e Premio per la Cultura della Presidenza del Consiglio (1998), dal 1994 collabora con il Servizio di Promozione del Libro e della Lettura presso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali. È stato rappresentante del governo italiano a Bruxelles in qualità di ?esperto designato? sia nel progetto Arianne sia nel progetto Cultura 2000. È membro della commissione nazionale per i Premi Nazionali per la Traduzione. Tra i suoi libri di saggistica: Ramsay e Fergusson, precursori di Burns. Poesia pastorale e poesia vernacolare nel Settecento scozzese (Guerini e Associati 1991), I Racconti di Canterbury. Un?opera unitaria (Guerini e Associati 1992), Perché era nato Lord. Studi sul Romanticismo inglese (Pieraldo Editore 1993), Carmide a Reading. Establishment, generi letterari e ipocrisia al tramonto dell?età vittorian! a (Empir ia 2002, Premio Città di Adelfia), L?ipotesi di Malin. Studio su Auden critico-poeta (Marcos y Marcos 2007), Con il testo a fronte. Indagine sul tradurre e l?essere tradotti (Interlinea 2007), Mid Atlantic. Teatro e poesia nel Novecento angloamericano (Effigie 2007). È autore di Più luce, padre. Dialogo su Dio, la guerra e l?omosessualità (Sossella 2006, Premio Giacomo Matteotti 2008) e del romanzo Reperto 74 (Zona 2008). È giornalista pubblicista e professore ordinario di Critica Letteraria e Letterature Comparate. Ha insegnato nelle università di Bergamo, Cassino, Milano IULM, Parma e Torino. [www.francobuffoni.it]

Realiter – V Giornata scientifica / V Journée scientifi que

 
************(IT)************

La Rete panlatina di terminologia – Realiter ( http://realiter.net/) ha il piacere di annunciarvi che la V Giornata scientifica si svolgerà a Milano (Italia) 9 giugno 2009.

Terminologia e plurilinguismo nell’economia internazionale
Università Cattolica, Largo Gemelli 1, Milano  (Italia)

Prodotti e merci di società nazionali e internazionali si diffondono nel pianeta attraverso i continenti, e la terminologia plurilingue le segue ovunque. E’ possibile descrivere casi significativi e individuare tipologie d’uso della terminologia nel campo degli affari internazionali?
Imprese, società, banche e istituti di credito costituiscono veri e propri archivi di documentazione e depositi di terminologie che si sviluppano seguendo diversi livelli di trasmissione e di condivisione, così come gradi diversi di divulgazione.
 
Per incoraggiare il plurilinguismo nella comunicazione internazionale, sarà sottolineata l’importanza della terminologia nelle sue pratiche più esemplari, nell’intento di valutare soluzioni e suggerimenti per quanto riguarda la promozione della terminologia applicata alla comunicazione specialistica, in quanto motore principale del rispetto della diversità linguistica.
 
Il ruolo della terminol ogia e i trattamenti utilizzati nelle società internazionali sono al centro dell’interesse di questo incontro di studio: la Giornata Scientifica di Realiter si propone di discutere modelli di riferimento ed esempi significativi.

Comitato scientifico
Giovanni Adamo, Maria Teresa Cabré, Loic Depecker, Enilde Faulstich, Joaquin Garcia Palacio, Gabriel Huard, Rosa Luna, Ioana Vintila-Radulescu, Maria Teresa Zanola.

Proposte di comunicazione
Le comunicazioni saranno fatte nella lingua madre degli oratori, secondo la pratica linguistica vigente all’interno di Realiter (non ci sarà quindi un servizio di interpretazione).
Le persone interessate sono pregate di inviare la loro proposta di comunicazione entro e non oltre il 31 marzo 2009 all’indirizzo elettronico della Segreteria di Realiter (realiter@unilat.org), con copia a Maria Teresa Zanola (mariateresa.zanola@unicatt.it). Non si terrà conto delle comunicazioni inviate dopo tale data! .

Il riassunto, al massimo di 350 parole, dovrà far figurare con chiara evidenza i seguenti elementi:
        
        –       Titolo
        –       Autore(i)
        –       Organismo
        –       Argomento (tematica) e obiettivo(i)
        
        Il Comitato scientifico valuterà le proposte di comunicazione ricevute e informerà i candidati in questione dell’avvenuta accettazione del loro progetto di comunicazione. Si ricorda inoltre che Realiter avrà cura di garantire una giusta distribuzione geolinguistica.

Data limite per l’invio delle proposte: 31 marzo 2009
: 30 aprile 2009

************(FR)************

Le Réseau panlatin de terminologie – Realiter (http://realiter.net/ ) est heureux de vous confirmer que la V Journée scientifique aura lieu à Milan (Italie), le 9 juin 2009.

Terminologie et plurilinguisme dans l’économie internationale
Università Cattolica, Largo Gemelli 1, Milan  (Italie)


 Les produits et les marchandises des sociétés nationales et internationales se diffusent dans la planète, à travers tous les continents, et la terminologie plurilingue les accompagne partout. Est-il possible de décrire des cas significatifs et de cerner des typologies d’emploi de la terminologie dans le domaine des affaires internationales ? Entreprises, sociétés, banques et instituts de crédit constituent de véritables archives de documentation et des dépôts de terminologies qui se développent suivant différents niveaux de transmission et de partage, aussi bien que différents degrés de vulgarisation.

Pour encourager le plurilinguisme dans la communication internationale, on soulignera l’importance de la terminologie dans ses pratiques exemplaires, dans l’intention d’évaluer des solutions et des suggestions en ce qui concerne la promotion de la terminologie appliquée à la communication spécialisée, comm e moteur principal du respect de la diversité linguistique.

Le rôle de la terminologie et les traitements utilisés dans les sociétés internationales sont au centre de l’intérêt de cette rencontre d’étude : la Journée scientifique de Realiter se propose de discuter des modèles de référence et des exemples significatifs.

Comité scientifique
Giovanni Adamo, Maria Teresa Cabré, Loic Depecker, Enilde Faulstich, Joaquin Garcia Palacio, Gabriel Huard, Rosa Luna, Ioana Vintila-Radulescu, Maria Teresa Zanola

    
Appel à communications
Les communications se feront dans la langue d’origine des intervenants, conformément à la pratique linguistique établie au sein de Realiter (l’interprétation ne sera donc pas assurée).
Les personnes intéressées peuvent envoyer leur proposition de communication avant le 31 mars 2009 à Maria Teresa Zanola (mariateresa.zanola@unicatt.it) avec copie au Secrétariat de Realiter (realiter@unilat.org). Les communications adressées après cette date ne seront pas prises en compte.

Les résumés, d’un maximum de 350 mots, devront faire état clairement des éléments suivants :
        
        –       Titre
        –       Auteur(s)
        –       Organisme
        –       Sujet (thème) et objectif(s)
        
Le Comité scientifique évaluera les propositions de communications reçues et informera les candidats concernés de l’acceptation ou n on de leur projet de communication. Pour rappel, Realiter veillera à assurer une distribution géolinguistique équitable.

Date limite pour l’envoi : 31 mars 2009
date de réponse pour l’acceptation : 30 avril 2009

Source : Realiter

______________________________

T   E   R   M   I   L   A   T

Lista de discusión e información sobre terminología e industrias de la
lengua en los idiomas latinos // Liste de discussion et d’information sur
la terminologie et les industries de la langue dans les langues latines.
http://dtil.unilat.org/listes/info/termilat

Visite Terminonauta, la nueva sección de Terminometro!
Visitez Terminonauta, la nouvelle rubrique de Terminometro !
http://www.terminometro.info/modules/divers/recherche_termes/

 

—————————————
 
UNIONE LATINA – Ufficio di Roma
Via di Monte Giordano, 36 – 00186
Tel.   06/67.87.606
Fax 06/20.39.80.26
ulroma@mclink.it
www.unilat.org

Comunicazione dell’accettazione