Libriamoci diventa social

c?q=8%3d7fFY%26p%3dY%26t%3dX5c%26u%3dX0YEX%26l%3dej6e7gVga7Z0-0895-Z896-dFb5-ehe68lACXie8%260%3dsPwRiV.rAz%26O%3d-5d9YAbDZCb

logo
Newsletter 3/2016
Libriamoci diventa social
E’ nata la pagina facebook di Libriamoci a scuola, versione social del sito realizzato dal Centro per Il libro e la lettura in collaborazione con Hamelin Associazione Culturale (www.libriamociascuola.it).

Il progetto Libramoci. Giornate di lettura nelle scuole, promosso da MiBACT e MIUR, che ogni anno a fine ottobre coinvolge le scuole di ogni ordine e grado con letture ad alta voce, è sempre più seguito: la seconda edizione, nel 2015, ha visto le iniziative più che raddoppiate, superando di quasi il 60% quelle della prima edizione.

Quest’anno la manifestazione non si è conclusa con la settimana di ottobre ma continua con “Libriamoci nelle città”, iniziative di lettura sul territorio nazionale, una ogni mese, in varie città, durante tutto l’annoscolastico 2015/2016.

La pagina facebook sarà un importante strumento di condivisione di tutte le iniziative legate alla scuola, dal progetto Libriamoci al premio di scrittura Scriviamoci, ma anche per far circolare recensioni, far conoscere strumenti e siti per favorire la promozione alla lettura.

Seguiteci sulla pagina, cliccate, fatela crescere, condividete iniziative di lettura, commentate le notizie con suggerimenti: alla pagina facebook si aggiungerà presto anche un gruppo, aperto a tutti, insegnanti, studenti, operatori e appassionati della lettura che potranno dialogare tra loro e pubblicare foto e video.

https://www.facebook.com/libriamociascuola/?ref=aymt_homepage_panel

Facciamola crescere!

Ricordiamo inoltre che è disponibile in rete l’ultimo numero di Quaderni di Libri e Riviste d’Italia (n. 65/2014) dal titolo Le esperienze internazionali di promozione della lettura

Questo il link: http://www.bv.ipzs.it/bv-pdf/007/MOD-BP-15-108-664_2148_1.pdf

www.cepell.it www.libriamociascuola.it

www.cepell.it
© Centro per il Libro e la Lettura
Annunci

INFO Casa Traduzioni, incontro su Andersen

INFO Casa Traduzioni, incontro su Andersen

Martedì 23 febbraio 2016 ore 17.30 – 19 alla Casa delle Traduzioni

La fiaba della mia vita
di Hans Christian Andersen.

Intervengono Bruno Berni e Maria Teresa Carbone.

Andersen aveva ogni diritto di pensare alla propria vita come a una
fiaba: figlio di un ciabattino, a quattordici anni lasciò i quartieri
poveri della piccola Odense per trasferirsi a Copenhagen, dove diede
inizio alla sua carriera di scrittore, e in pochi anni arrivò a far
parte dell’élite culturale europea, accolto nelle corti più
importanti e chiamato amico da principi e re.

In questa autobiografia l’autore racconta la sua incredibile storia di
uomo e di scrittore, restituendo un quadro vivido e affascinante
dell’Europa di quegli anni, che lui esplorò in lungo e in largo
attraverso i suoi molti viaggi.

Bruno Berni (Roma 1959) ha studiato tra Roma e Copenaghen e
attualmente è ricercatore dell’Istituto Italiano di Studi Germanici.
Ha insegnato lingua e letteratura danese all’Università di Urbino e di
Pisa e lingua danese alla LUISS di Roma. È autore di numerosi saggi su
autori del Settecento danese e del Novecento nordico e ha tradotto
molte opere di prosa e di poesia, prevalentemente dal danese. È stato
insignito di vari premi tra i quali nel 2004 lo Hans Christian
Andersen Pris, nel 2009 il Dansk Oversætterpris e nel 2013 il Premio
nazionale per la Traduzione.

Maria Teresa Carbone, giornalista, autrice e traduttrice, ha lavorato
alle pagine culturali del “Manifesto” e in precedenza a diverse
testate italiane e straniere. Ha pubblicato per Dedalo I luoghi della
memoria, 1986 e per Mondadori 99 leggende urbane, 1990. Fra le
traduzioni, Lo schermo velato di Vito Russo (Costa & Nolan, 1983,
Baldini Castoldi 1999), Breyten Breytenbach, Le confessioni di un
terrorista albino (Costa & Nolan 1987, Alet 2010), La follia di
Almayer di Joseph Conrad (Garzanti), Alphonse di Akli Tadjer (Giunti).
Con Nanni Balestrini ha curato il programma “Millepiani” (Cult) e il
sito “Zoooom. Letture e visioni in rete”. Fa parte della redazione di
"Alfabeta2" e del comitato direttivo del festival RomaPoesia.

http://www.bibliotu.it/news/11827

Casa delle Traduzioni

Via degli Avignonesi, 32 00187 Roma

tel. 0645460720

web: http://www.bibliotu.it
______________

Translation News

Translation News

14th February 2016

1………………………………………………..

CfP: conference

3rd Postgraduate Symposium – Cultural Translation: In Theory and as Practice

University of Nottingham, UK

18th May 2016

Contact: uontranslation2016

2………………………………………………..

CfP: conference

Culture in Transfer: Translation and Transcultural Communication
University of Wroclaw, Poland
10-11 June 2016
https://cultureintransfer.wordpress.com/call-for-papers

3………………………………………………..

CfP: conference

3rd Chinese Drama Translation Colloquium

Newcastle University, UK

28-29 June 2016

www.ncl.ac.uk/sml/about/events/item/drama-translation-colloquium

4………………………………………………..

CfP: journal

Dragoman Journal of Translation Studies, special issue on Public Service Interpreting: The Interpreter’s Discourse and Its Influence on the Interpersonal Relationship. Discursive and Argumentative Approaches

www.dragoman-journal.org

5………………………………………………..

CfP: journal

MonTI 9 (2017), special issue on The Translation of Humour

http://dti.ua.es/es/monti-english/monti-calls-for-papers.html#monti9eng

6………………………………………………..

CfP: journal

Current Trends in Translation Teaching and Learning E (CTTL E) – Special issue on Translation Studies Curricula across Countries and Cultures

www.cttl.org

7………………………………………………..

CfP: journal

The Complutense Journal of English Studies

https://revistas.ucm.es/index.php/CJES

8………………………………………………..

Conference

Under Surveillance. Ideology and Censorship in the Translation of Popular Fiction
University of Perugia, Italy
10-11 March 2016
www.scipol.unipg.it/en/home/events/under-surveillance

9………………………………………………..

Conference

Translation and Interpreting in Multilingual Contexts

Aston University, Birmingham, UK

19 February 2016

http://translation.blogs.aston.ac.uk/2015/12/14/conference-translation-and-interpreting-in-multilingual-contexts

10………………………………………………..

Talk

Cambridge Conversations in Translation: Speaking my language? Translation and the Periphery

17 February 2016

www.csah.cam.ac.uk/news/translation-and-the-periphery

11………………………………………………..

Publication

Seruya, Teresa and José Miranda Justo (eds). 2016. Rereading Schleiermacher: Translation, Cognition and Culture. Berlin: Springer.

www.springer.com/us/book/9783662479483

12………………………………………………..

Call for participants: survey

Looking for teachers that have worked with audiovisual translation techniques in the context of teaching foreign languages:

https://docs.google.com/forms/d/1MRJN7WQ9H8cAsYo8ItveRGcLjZ9DNF98VI1JvGAfNNk/viewform?usp=send_form

Contact: aliciasanchezrequena or rosaliaalonsoperez

13………………………………………………..

Job position

Professor in Translation Studies

University of Exeter

www.jobs.ac.uk/job/AMZ774

14………………………………………………..

PhD Studentships

Centre for Studies of Translation, Interpreting and Cognition, University of Macau, China
Contact: Prof Li Defeng, defengli
http://cstic.umac.mo

15………………………………………………..

Postdoctoral Fellowships

Centre for Studies of Translation, Interpreting and Cognition, University of Macau, China
http://cstic.umac.mo/postdoctoral-fellows

www.ucl.ac.uk/centras

XXXXV Concerto Orpheade

logo

Concerto (3 marzo 2016 – ore 19.30)

XXXXV Concerto Orpheade : Densité 19.3 (Laura Sepieter – flauto traverso, ottavino e Quentin Meurisse – pianoforte)

Concerto organizzato in collaborazione con il Conservatoire royal de Bruxelles

Data: 3 marzo 2016, ore 19.30 (RSVP: inviti)

concertoIl duo “Densité 19.3” nasce da un bellissimo incontro, presso il Conservatorio Reale di ­Bruxelles, tra Quentin Meurisse e Laura Sepieter. Condividendo passioni in comune come, per esempio, il repertorio del Novecento, perfezionano di giorno in giorno la loro collaborazione artistica da oramai cinque anni.

Originaria del nord della Francia, Laura Sepieter ottiene il Diploma di flauto traverso ­presso il Conservatorio d’Arras, prima di iscriversi al CEFEDEM (Centro di formazione degli ­studenti di danza e musica) per seguire una formazione in pedagogia strumentale. Entra a far ­parte del Conservatorio Reale di Bruxelles nel 2011, nella classe di Baudoin Giaux dove, nella ­primavera del 2015, consegue un master in flauto traverso con il massimo dei voti. Titolare inoltre ­dell’abilitazione, Laura insegna, da 5 anni, in tre scuole di musica della regione Nord-Pas de Calais. Si esibisce regolarmente con orchestre di armonia semiprofessionali, come ­l’orchestra Volteggio o come membro del complesso strumentale TWIS.

Originario della regione di Parigi, Quentin Meurisse ottiene il Diploma di studi in ­pianoforte al Conservatorio Regionale di St Maur des Fossés, per poi proseguire con lo studio della ­musicologia presso l’Università di Paris IV Sorbonne. Entra a fare parte del Conservatorio ­Reale di Bruxelles nel 2011, nella classe di Jean Claude Van Den Eynden, poi nella classe di Eliane Reyes, dove consegue, nel 2015, un master in pianoforte con il massimo dei voti. ­Attualmente studia pedagogia musicale sempre presso il Conservatorio Reale Bruxelles. ­Si ­esibisce con ­diverse formazioni musicali come TWIS e Garbage Ghost (gruppo Jazz ­Progressive), ma ­anche in progetti interdisciplinari che conciliano la musica e la danza – con la compagnia Macha – o la musica e il teatro, con la compagnia EKWA.

Programma: Raphaël Galli, Naples de Carnaval; Alfredo Casella, Sicilienne et burlesque; Joseph Jongen, Danse lente; Henri Dutilleux, Sonatine; Francis Poulenc, Sonate; Guillaume Connesson, Le rire de Saraï; Franz Doppler, Fantaisie pastorale hongroise.

Academia Belgica – Via Omero 8, Roma – www.academiabelgica.it

Il Direttore dell’Academia Belgica, Wouter Bracke

index.php?option=com_acymailing&ctrl=stats&mailid=81&subid=757

New book: Translators Writing, Writing Translators

1

New book: Translators Writing, Writing Translators

New book: Translators Writing, Writing Translators, by Françoise Massardier-Kenney, Maria Tymoczko and Brian James Baer, 2016
http://www.kentstateuniversitypress.com/2014/translators-writing-writing-translators/

Translators and translation scholars reflect on the relationship between theory and practice

Translators Writing, Writing Translators is a collection of essays by some of the leading scholar-practitioners working in the field of translation studies. Inspired by the work of distinguished translator and theorist Carol Maier, the contributors reflect, in a variety of forms-from biographical essays to studies of fictional translators to reflective commentary on translation projects and collaborations-on the complex, constantly evolving relationship of theory and practice as embodied in the writing of translators and in the concept of translation as writing.

The fact that most scholars in translation studies are also practitioners is one of the unique and defining aspects of the discipline. Nonetheless, the field has long been distinguished by a separation of translation theory and practice evidenced by suspicion among practitioners regarding the relevance of translation theory and reluctance by theoreticians to incorporate translation practice into their theoretical writings. Maier’s pioneering work stands out as a particularly influential and provocative attempt to rethink and deconstruct the opposition of theory to practice. For Maier, translation theory becomes a site for the investigation of the translator's personal and professional investments in a foreign author, and the translation itself becomes an embodiment of a host of theoretical concerns. Considering the translator's biography and credentials is another defining feature of Maier’s work that is discussed in the essays of this volume.

The combination of the theoretical and the practical makes this collection of interest to a broad array of readers, from scholars and students of translation studies and world literature, to translation practitioners, and as to general readers interested in questions of translation and cross-cultural communication. Rosemary Arrojo, Peter Bush, Ronald Christ, Suzanne Jill Levine, Christi Merrill, Noël Valis, Lawrence Venuti, and Kelly Washbourne are just a few of the scholar-practitioners contributing to this volume. The introduction by Brian James Baer, Françoise Massardier-Kenney, and Maria Tymoczko offers an overview of the central concerns of Maier’s work as a writing translator and a translator who writes.

Language Learning & Technology

Language Learning & Technology

Volume 20, Number 1, of Language Learning & Technology is now available at http://llt.msu.edu. The contents are listed below.

Please visit the LLT Web site and be sure to sign up to receive your free subscription if you have not already done so (http://llt.msu.edu/subscribe/). Also, we welcome your contributions for future issues, which should be done online at http://mc.manuscriptcentral.com/llt. If you have questions about this process, check our guidelines for submission at: http://llt.msu.edu/guidelines/index.html

Dorothy Chun and Trude Heift, Editors-in-Chief
Language Learning & Technology (http://llt.msu.edu)