IL MAGGIO DEI LIBRI 2015 ENTRA NEL VIVO

logo
Newsletter​ 6/2015
Il MAGGIO DEI LIBRI 2015 ​entra nel vivo: ​circa 2.300 iniziative tra maratone, book crossing, incontri con gli autori,laboratori per bambini e tante altre avventure

da oggi la Campagna ha un alleato in più nella diffusione della passione della lettura:è online WWW.LIBRIAMOCIASCUOLA.IT

Roma, 6 maggio 2015

Per gli amanti dei libri e gli aspiranti lettori l’atmosfera si fa sempre più calda… E non solo per la primavera inoltrata: è Il Maggio dei Libriche sta entrando nel vivo con circa 2.300 iniziative già inserite nella banca dati.

La quinta edizione della campagna – promossa dal Centro per il libro e la lettura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, con il supporto della Presidenza del Consiglio dei Ministri, della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome e dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani – sta registrando numerose ed entusiastiche adesioni da parte di scuole, piccole librerie, caffè, supermercati, negozi, circoli di lettura. In tutta Italia è un brulicare di attività per organizzare occasioni di incontro intorno a un buon libro, nei luoghi più diversi, per tutte le età e i “palati letterari”. La campagna sboccia anche in numerose piazze d’Italia che dal 21 maggio al 2 giugno diventano le Piazze del libro, con un ricco programma organizzato in collaborazione con l’Anci, Associazione Nazionale Comuni Italiani.

IL MAGGIO DEI LIBRI TI PORTA A…

La porta del Maggio dei Libri è un varco speciale verso una miriade di temi, personaggi, autori mondi: le occasioni per scoprirli sono già più di duemila, scandite dai claim di questa edizione – Leggere. Energia per la mente, Se lo assaggi non smetti più, Leggere ti porta dove vuoi e Leggere è un mondo meraviglioso. Come ogni anno, l’offerta è variegatissima: ci sono per esempio i Librindanza 2015, quarta edizione della manifestazione promossa dall’Accademia Nazionale di Danza a Roma, che dal 6 al 27 maggio invita tutti i partecipanti a donare un libro, un video, una fotografia, per arricchire la Biblioteca dell’Accademia e far crescere il patrimonio artistico-letterario di ciascuno. O Le vetrine raccontano: un concorso a Castellone (Cremona) che dal 1 al 31 maggio sfida negozi di vario tipo ad allestire le proprie vetrine con elementi che rimandino al libro e all’esperienza della lettura. Dalla creatività ai dialetti, il Maggio dei libri porta i lettori in ogni angolo d’Italia, alla scoperta di tradizioni narrative e linguistiche: è il caso delle Maratone di leture di libris in lenghe furlane: nell’ambito della Settimana della Cultura Friulana dal 7 al 17 maggio, una serie di maratone di lettura di libri in lingua friulana per bambini dai 3 ai 6 anni. Una porta, anzi un portone, è quello che si spalanca l’8 maggio con l’inaugurazione del Circolo dei lettori a Novara: All you need is book!, titolo della festa al Broletto, che prosegue fino al 10 maggio, rende bene l’idea di ciò che il pubblico potrà gustare, a cominciare dall’incontro con Federico Rampini che presenta il suo All you need is love. L’economia spiegata con le canzoni dei Beatles (Mondadori). E come nelle precedenti edizioni, anche quest’anno Il Maggio dei libri porta la passione per la lettura oltreconfine: Leggere è un gusto / Le goût de lire, a Liegi (Belgio) il 9 maggio, è una speciale cena letteraria dedicata a Peppino Impastato, nel 37° anniversario della morte, con la presentazione del film I Cento Passi e la mise en espace di una selezione di testi della radiotrasmissione "Onda Pazza" (Radio Aut).

I LIBRI: UNA CHIAVE DI LETTURA PER DECIFRARE IL PRESENTE E NOI STESSI

Fra gli obiettivi del Maggio dei libri c’è sempre stato quello di trasmettere la crucialità della lettura come strumento e non solo attività, indispensabile per tenere il passo di un mondo che cambia velocemente e si arricchisce di nuove sfide, nuove identità. In questo turbinio, non mancano i Momenti di trascurabile (in)felicità, come recita il titolo dell’ultimo libro di Francesco Piccolo – un invito ironico a cogliere il significato profondo di ogni evento del quale siamo protagonisti – e del reading che lo scrittore terrà il 9 maggio a Sesto Fiorentino (Firenze), in occasione della Festa dell’Unione Europea. Sempre nell’ottica della passione letteraria, che segna il vissuto di molti di noi, dal 28 aprile al 20 maggio la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma partecipa al Maggio dei libri con le Passioni del Novecento: un ciclo di incontri, curato da Giuliana Zagra, che vede grandi scrittori o critici incontrare autori più giovani per raccontare il proprio percorso nella letteratura del secolo scorso, a partire dal titolo di un libro scritto da loro stessi. I prossimi appuntamenti sono il 14 maggio per Quartetto per masse e voce sola di Bianca Maria Frabotta, con Giovanna Amato e il 20 maggio per la conclusione conPassioni del Novecento di Giulio Ferroni, con Alessandro Giammei. E poiché la passione per la lettura sboccia fin da piccoli, La festa delle storieil 10 maggio al Circolo dei lettori a Torino è un appuntamento imperdibile: i bambini potranno viaggiare nel mondo fantastico di Hänsel e Gretel fra saloni misteriosi e una ghiotta merenda.

A MAGGIO VIAGGIO NELLE BIBLIOTECHE

Sono moltissime le biblioteche in tutta Italia che in occasione del Maggio dei libri organizzano eventi originali e restano aperte in orari inconsueti, oppure mettono in mostra il proprio patrimonio librario e invitano i più piccoli ad esplorarlo. Così, per esempio, alla Biblioteca Civica G. Mazzini di Arenzano (Genova), con apertura straordinaria nei giorni 9, 16, 23 e 30 maggio, si svolgeranno letture a voce alta per lettori in erba dai 3 agli 8 anni; mentre il 10 maggio la Biblioteca Diocesana Mons. G.F. Sormani a Pennabili (Rimini), aperta in via eccezionale per la Festa Verde, organizza una speciale mostra di libri antichi a tema floreale. A Roma invece, il 14 e 15 maggio, tocca a una biblioteca scolastica aprile le porte per mostrare le ricchezze custodite: con Il design grafico editoriale nei libri della Biblioteca Righi, l’omonimo liceo della Capitale per il quarto anno consecutivo allestito appositamente per il Maggio dei libri una mostra pensata per condurre gli spettatori nel magico mondo dei libri.

IL MAGGIO DEI LIBRI E LA GRANDE STORIA: RACCONTI DALLA PRIMA GUERRA MONDIALE E TESTIMONIANZE SUL DRAMMA DEGLI ARMENI

Dalle storie alla Storia, i libri sono la più efficace forma di testimonianza: resistono al tempo, alle violenze, alla distrazione di un’attualità sempre più veloce. E ogni volta che raccontano ciò che è stato, è come riviverlo: con questo spirito sono partiti, lo scorso 23 aprile, i Libri nel Giro. Pedalate in corsa e in battaglia, che proseguiranno fino al 29 maggio: un Giro d’Italia della Biblioteca della bicicletta Lucos Cozza, che da Roma a Genova mette “in moto”21 storie per ragazzi nelle biblioteche,21 corridori-postini portano con sé i nomi e la vita di 210 ciclisti bersaglieri caduti nella Prima Guerra Mondiale, e tanti laboratori per i giovanissimi con grandi protagonisti dello sport e del giornalismo. E ancora: la mostra La Bicicletta e la Grande Guerra. Pedalate in corsa e in battaglia, a cura di Fernanda Pessolano con testi di Marco Pastonesi e Attilio Scarpellini (a Genova dal 5 al 29 maggio), collegamenti tv su RaiSport con il Processo alla tappacondotto da Alessandra De Stefano, il diario web quotidiano di Marco Pastonesi sulla Gazzetta.it, news su Repubblica.it e i video di Repubblica Tv. Di un’altra Storia, a lungo misconosciuta o ignorata, parlano due incontri organizzati in luoghi diversi del nostro Paese: il dramma degli Armeni. Hanno scelto di raccontarlo la Libreria Diari di Bordo a Parma con la mostra fotografica di Giulio Nori Ho dormito sotto l’Ararat, fino al 30 maggio, e un appuntamento il 18 maggio nell’ambito del ciclo di incontri Libereghion – Il Maggio dei libri a Reggio Calabria. A Reggio Calabria, presso la “Villetta de Nava”, si parlerà invece dell’Armenia e del suo martirio, insieme al professore Pasquale Amato e attraverso l’esposizione di testi sull’Armenia inclusi nel fondo Umberto Zanotti Bianco.

Queste sono solo alcune delle tante iniziative a cui il pubblico potrà partecipare: ce ne saranno di ogni tipo, grazie alla fantasia degli organizzatori e alle location più varie. Supermercati, treni, ristoranti, negozi, scuole, circoli, associazioni culturali, parchi.Una capillarità resa possibile anche grazie agli accordi di partnership e collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri, il Ministero dell’Economia e delle Finanze, il Poligrafico dello Stato, la Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura, la Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e i negozi di Martino Midali,nei quali sono presenti tanti materiali informativi sul Maggio dei Libri e che sono all’opera per organizzare un grande evento di reading in uno degli store a Roma. E poi, anche quest’anno, hanno risposto all’appello UniCoop Tirreno, Librerie Coop, Eataly, Librerie Feltrinelli, Messaggerie e altri. La “missione” è coinvolgere chi ancora non ha scoperto il piacere della lettura insieme a chi ne è già goloso, chiamare attivamente in causa scuole e giovani e animare quei contesti geografici dove più è sentito il bisogno di investimento culturale, come il Sud d’Italia.

LIBRIAMOCI A SCUOLA: PROMUOVERE LA LETTURA ON-THE-GO

Per andare incontro alla curiosità dei ragazzi investendo sul ruolo formativo delle scuole, alleate indispensabili, in continuità con la campagna Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole promossa lo scorso ottobre, le scuole sono invitate a organizzare progetti di lettura e iniziative originali che faranno da trampolino di lancio per la seconda edizione di Libriamoci, dal 26 al 31 ottobre 2015. E da oggi Il Maggio dei libri ha un alleato in più nella diffusione della passione per la lettura: è online Libriamoci a scuola (www.libriamociascuola.it ), il primo portale dedicato alla promozione della lettura, realizzato dal Centro per il libro e la lettura insieme ad Hamelin Associazione Culturale: una piattaforma digitale che mette in contatto diretto tutti coloro che lavorano per diffondere la lettura. Un’interazione utile per condividere buone pratiche, raccontare le esperienze di lavoro, dare suggerimenti, cercare collaborazioni e coordinare la realizzazione dei progetti. Nell’epoca dei social network e della comunicazione in tempo reale, Libriamoci a scuola sarà il blog per la promozione della lettura: uno spazio informativo ma anche e soprattutto il primo e più importante luogo comune per favorire l’incontro e il dibattito fra docenti, bibliotecari, librai, editori, associazioni, scrittori, attori, illustratori. Nel nostro Paese sono moltissime e variegate le iniziative rivolte ai lettori e alle lettrici di domani ma spesso se ne conoscono poche e tale contesto frammentario ne riduce l’efficacia: attraverso il portale Libriamoci a scuola le scuole di ogni ordine e grado, così come tutti i professionisti della promozione della lettura, potranno finalmente segnalare, comunicare e diffondere progetti, eventi, festival, mostre, laboratori, workshop, strumenti, recensioni, percorsi bibliografici, corsi di formazione.

I giovani lettori sono chiamati all’azione anche dal Premio Scriviamoci, un’altra importante novità di questa edizione del Maggio dei Libri e rivolto alle scuole superiori di tutta Italia. All’invito Passami i tuoi pensieri e le tue emozioni in 30 righe ogni studente potrà rispondere nella forma che preferirà. Tre gli elaborati che ciascuna scuola potrà inviare, entro l’8 maggio 2015: la premiazione è prevista entro giugno presso il MIUR – Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Il compito di coordinare come una mappa del tesoro le migliaia di iniziative attese spetta al sito ufficiale della campagna www.ilmaggiodeilibri.it : sempre online e già popolato da numerosi eventi, offre ai visitatori una lista degli appuntamenti regione per regione aggiornata in tempo reale. Le adesioni sono aperte e partecipare è semplice quanto fare click (su “Inserisci la tua iniziativa”). Al termine della campagna, ai migliori progetti (suddivisi nelle cinque categorie: biblioteche, scuole, associazioni culturali, strutture sanitarie e di reinserimento, librerie) sarà assegnato il premio Il Maggio dei Libri 2015.

Tutte le informazioni su come aderire alla campagna sono disponibili su www.ilmaggiodeilibri.it e per contatti, condivisione di esperienze e interazioni social l’appuntamento con il Maggio dei Libri è come sempre su Facebook (www.facebook.com/ilmaggiodeilibri ) e su Twitter(https://twitter.com/maggiodeilibri ).

www.ilmaggiodeilibri.it

www.facebook.com/ilmaggiodeilibri

www.cepell.it
© Centro per il Libro e la Lettura

c?q=6%3dMJNW%266%3dC%262%3dUSD%263%3dVPCMV%262%3dIr4ukoTwEEXP-nF7K-DF7L-HNZK-IpcLlt9SBqcN%26n%3d1NC6qT.8o8%26M%3dOCFZLJJYN


Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...