Nsir NOVA SENTO IN RETE – Numero 855

NOVA SENTO IN RETE – Numero 855
*******************************************
INDICE/INDEKSO

> Esperanto: istruzioni per l’uso – Chi lo dice che l’esperanto è più facile?
> 2015 – Il Congresso Internazionale Giovanile in Germania parlerà un po’ italiano
> Promozione fondo Eŭtopio
> Roma – Nuovo corso di primo livello
> Brescia – Nuovo corso di primo livello
> Milano, 15 febbraio 2014 – Messa in Esperanto
> Torino, 12 Febbraio – Conferenza al Centro Esperanto
> Rotterdam – 10a de Majo – Kvar prelegoj dum la 40a Malferma Tago de UEA

***********************************************
APERIODICO DEL MOVIMENTO ESPERANTISTA ITALIANO
SPAZIO GIOVANE PER I GIOVANI (MA NON SOLO)
Manda i tuoi contributi (massimo 10 righe) a: <f.amerio>
NON RISPONDETE AL MESSAGGIO CON CUI ARRIVA NSiR:
i messaggi che arrivano al sistema non vengono gestiti.
***********************************************
Questo numero e’ inviato a 4640 persone
***********************************************
SE NON VOLETE PIU’ RICEVERE NOVA SENTO IN RETE,
inviate un messaggio con scritto nell’oggetto "Malabonu novan senton" a:
<f.amerio>
*********************************************************************
*********************************************************************

Esperanto: istruzioni per l’uso – Chi lo dice che l’esperanto è più facile?

Lo dicono gli esperantisti per esperienza personale… Comunque ecco alcuni degli esperimenti scientifici compiuti:
1925 – 1931, Columbia University, New York, USA: 20 ore di esperanto danno un risultato superiore a 100 ore di francese, tedesco, italiano o spagnolo.
1947 – 1951, Sheffield, Gran Bretagna (dal 1948 anche a Manchester): un bambino apprende in 6 mesi tanto esperanto quanto francese in 4 – 5 anni; dopo alcuni mesi di esperanto si ottengono migliori risultati nell’apprendimento delle altre lingue.
1958 – 1963, scuola media di Somero, Finlandia: sotto il controllo del Ministero dell’Istruzione si è verificato che gli alunni, dopo un corso di esperanto, sapevano raggiungere un livello in tedesco superiore a quello degli alunni che studiavano solo il tedesco, anche se più a lungo.
1962 – 1963, Università di Budapest, Ungheria: confronto fra esperanto, russo, inglese e tedesco; l’apprendimento dell’esperanto risulta di gran lunga più facile rispetto a tutte le altre lingue.
1983 – 1988, scuola elementare Rocca di San Salvatore (GE): gli alunni che studiano prima esperanto e poi francese raggiungono un livello superiore rispetto a quelli che studiano solo francese.
Dal febbraio 1975 il Professor Helmar Frank e l’Istituto di Pedagogia Cibernetica dell’Università di Paderborn (Germania) hanno verificato scientificamente I’effetto prepedeulico dell’insegnamento dell’esperanto nella scuola elementare come preparazione allo studio successivo dell’Inglese da parte di alunni tedeschi. In anni successivi si aggiungono alla sperimeniazione altre classi in Germania, Francia, Italia, ed ex Jugoslavia. In tutte le classi si constata un miglioramento delle capacità di apprendimento dell’Inglese successivamente insegnato.
Nel settembre ’93 in Italia, Russia, Ucraina, Uzbekistan e Kazakistan è iniziato un esperimento detto ;Insegnamento di Orientamento Linguistico; sotto il controllo scientifico dell’Istituto di Cibernetica di Paderborn (vedi paragrafo precedente) e dell’Accademia Internazionale delle Scienze di San Marino. Nel 1994 si aggiungono classi sperimentali slovene, austiache e ungheresi.
II metodo detto di Paderborn, utilizzato in questa fase sperimentale, sfrutta la semplicità, la regolarità, la mancanza di eccezioni e la chiarezza proprie dell’esperanto per stimolare la comprensione delle strutture delle altre lingue e, conseguentemente, per migliorare la capacità e la predisposizione ad apprenderle.
Il risultato è che, paragonando la conoscenza dell’inglese in 2 classi della stessa età che abbiano la prima studiato 2 anni di esperanto e 2 anni di inglese e la seconda 4 anni di inglese, si constata che gli alunni della prima sanno l’inglese meglio di quelli cha lo hanno studiato 4 anni.
1993-1997, in Italia si sperimenta I’esperanto ;come lingua propedeutica allo studio delle lingue straniere nella scuola elementare ; nella Scuola Gaetano Salvemini di Torino.&nbsp; Sono coinvolte tre classi.&nbsp;&nbsp; In seconda e terza classe gli alunni imparano l’Esperanto di base e lo usano per comunicare a livello internationale con altre scuole. In quarta e quinta&nbsp; due classi passano una allo studio dell’Inglese e l’altra allo studio del francese.
Dall’anno scolastico 1994/95 questa sperimentazione è autorizzata dal Ministero della Pubblica Istruzione.
La valutazione conferma l’efficacia propedeutica dell’insegnamento dell’esperanto a bambini italiani per il migliore e più rapido apprendimento successivo del francese e dell’inglese.

*********************************************************************
*********************************************************************

2015 – Il Congresso Internazionale Giovanile in Germania parlerà un po’ italiano

La L’Organizzazione della Gioventù Esperantista Mondiale (Tutmonda Esperantista Junulara Organizo – TEJO) ha annunciato che nel 2015 il suo Congresso si terrà a Wiesbaden (Germania), organizzato dalla Gioventù Esperantista Tedesca (Germana E-Junularo) e da quella italiana (Itala E-Junularo). La struttura che ospiterà l’evento dispone di 250 posti letto, 14 saloni di varie dimensioni e spazi per il campeggio. Wiesbaden, una città tedesca di medie dimensioni in una zona collinare facilmente raggiungibile in treno. Inoltre è vicina Francoforte sul Meno, il centro finanziario d’Europa, dove c’è un grande aeroporto internazionale.

La scelta del consiglio direttivo dei giovani esperantisti è felice, considerando anche che, a poca distanza da Wiesbaden, si volgerà in Francia il Congresso Mondiale a Lille (Francia), arrivato all’edizione numero 100. Molte persone, così, avranno la possibilità di partecipare ad entrambe le manifestazioni.

Il 70 ° Congresso della TEJO si svolgerà dal 18 al 25 luglio 2014 a Fortaleza (Brasile). Il tema della manifestazione sarà "esperanto e tecnologia: strumenti per la comunicazione reciproca senza barriere in tutto il mondo".

Potete leggere questa e tante altre notizie sull’esperanto, collegandovi al sito http://disvastigo.esperanto.it/

*********************************************************************
*********************************************************************

Promozione fondo Eŭtopio

Un saluto dalla Gioventù Esperantista Italiana,

partecipare ad un incontro esperantista giovanile è senza dubbio un’esperienza estremamente motivante per un giovane che si è avvicinato all’Esperanto ed ha iniziato a studiare questa lingua, ma non ha mai avuto la possibilità di utilizzarla, se non nel proprio gruppo locale, o in qualche gruppo in rete. Un incontro divertente e culturale, con giovani da tutta Europa e non solo, può veramente essere un’occasione per motivare dei nuovi attivisti, attivisti di cui il nostro movimento ha veramente bisogno, specialmente là dove soffre difficoltà quanto a numero ed attività.

Per questo il Festival Internazionale Giovanile (IJF), che si terrà in aprile a Castel Sardo è davvero un’ottima occasione per i giovani dall’Europa e dal Mediterraneo. E perciò la Gioventù Esperantista Italiana ha deciso di istituire il fondo Eŭtopio per sostenere giovani attivisti in situazioni economiche disagiate che abbiano intenzione di partecipare al nostro Festival, ma non ne abbiano le possibilità economiche.

Ciò è possibile solo grazie alla generosità ed alla solidarietà di noi esperantisti, purché siamo pronti a sostenere altri esperantisti in situazioni svantaggiate. A riguardo i gruppi locali di Torino, Milano e Vercelli già hanno contribuito al nostro fondo, e il vostro gruppo locale è pronto a contribuire?

Qualsiasi ulteriore informazione a riguardo si può trovare alla seguente pagina del nostro sito:

http://iej.esperanto.it/ijf/?page_id=1360

Potete fare una donazione al fondo Eŭtopio attraverso il nostro conto UEA (ieja-z) o utilizzando paypal cliccando il tasto "Donate" nella pagina del festival di cui sopra.

Eŭtopiajn salutojn

Michael Boris Mandirola e Emanuele Regano a nome della Gioventù Esperantista Italiana

*********************************************************************
*********************************************************************

Roma – Nuovo corso di primo livello

È stato pubblicato su www.esperanto.it/corsi

Corso di primo livello
• Date: da mercoledì 29 gennaio 2014, con cadenza settimanale
• Orario: tutti i mercoledì, dalle 19:00 alle 21:00
• Durata: 22 lezioni
• Insegnante: Giorgio Denti
• Sede: Università Popolare UPTER, via IV Novembre 157, Roma
• Costo: 40 euro

*********************************************************************
*********************************************************************

Brescia – Nuovo corso di primo livello

Date: il mercoledì, dal 12 febbraio 2014 al 16 aprile 2014, con cadenza settimanale
Durata: 10 lezioni da 90 minuti l’una = 15 ore
Insegnante: Olga Vdoviĉenko (unione11)
Sede: Circolo Lavoratori (saletta Cacciadenno), via Cacciadenno 6, Brescia
Testo utilizzato: dispense dell’insegnante
Costo: 150 euro
Orario: 21,15-22,45

*********************************************************************
*********************************************************************

Milano, 15 febbraio 2014 – Messa in Esperanto

Sabato 15 febbraio 2014, in Milano verrà celebrata una S.Messa in
Esperanto nella chiesa di S.Tomaso (via Broletto angolo via S.Tomaso)
alle ore 16,45.
La chiesa è facilmete raggiungibile a piedi da Piazza del Duomo e da
piazza Cordusio.

Da http://www.ueci.it/grupoj/Milano/ si può scaricare il foglietto della
Messa.

Giovanni Daminelli

*********************************************************************
*********************************************************************

Torino, 12 Febbraio – Conferenza al Centro Esperanto

Il Centro Esperanto di Torino (CET) e la Gioventù Esperantista Italiana (IEJ) ricordano che, nel quadro delle Serate Culturali mensili (2° mercoledì del mese), nella sede di Via Garibaldi 13 (suonare il primo campanello in alto a sinistra della porta, Sereno Regis)

MERCOLEDI’ PROSSIMO, 12 FEBBRAIO, ALLE ORE 20,45

ALESSANDRO PERNA
parlerà su "La allogo al oriento. Historio de la orienta landlimo de Italio”

Siete tutti cordialmente invitati a partecipare

Programmi successivi:

– Mercoledì, 26 febbraio, 20,45
“Il linguaggio scurrile dei politici” (Letizia Ferrando)
– Mercoledì, – Mercoledì, 12 marzo, 20,45
"Umi pri Ĉinio” (Sandro Pollastrini)

*********************************************************************
*********************************************************************

Rotterdam – 10a de Majo – KVAR PRELEGOJ EN LA 40-A MALFERMA TAGO

La stabo de la Centra Oficejo de UEA invitas vizitantojn al la MalfermaTago, kiu okazos jam por la 40-a fojo sabaton, la 10-an de majo. La unua Malferma Tago de la CO estis en novembro 1994 kaj ekde tiam tiu ĉi ŝatata aranĝo okazis dufoje en ĉiu jaro.

Kun kvar prelegoj la programo estos pli ampleksa ol kutime. Sub la titolo Interlingvistiko – ĉu nur intelekta ludaĵo?, Detlev Blanke prezentos scienc-strategiajn konsiderojn kaj kelkajn germanajn spertojn tiurilate. En sia prelego La gramatika domo de Esperanto Wim Jansen uzos la domon kaj ĝiajn konstru-aspektojn kiel metaforon por prezenti trajtojn de la Esperanta gramatiko el la vidpunkto de la funkcia gramatiko.

Lige kun la 90-a datreveno de la verkistino Marjorie Boulton, tri tagojn pli frue, Humphrey Tonkin parolos pri ŝi kaj ŝia verkaro. Fine, sub la titolo Nefertito kaj Eĥnatono – drameca epizodo el la egipta historio, WeraBlanke prezentos apenaŭ konatajn eventojn antaŭ 3 mil jaroj en la antikva Egiptio.

En la programo estos ankaŭ prezentado de libroservaj novaĵoj kaj de filmoj. Aldone al specialaj ofertoj la vizitantoj povos profiti de ĝenerala sesona rabato en la libroservo, butikumi en la bazaro de esperantaĵoj kaj gajni premiojn en senpaga loterio. Kafo kaj teo, ankaŭ senpagaj, estos varmaj la tutan tagon. La programo daŭros de la 10-a ĝis la 17-a horo.

Gazetaraj Komunikoj de UEA
N-ro 533
2014-02-03

*********************************************************************
*********************************************************************

COLOPHON

NOVA SENTO in Rete
Itala Esperanto-Federacio – <fei> – http://www.esperanto.it
Itala Esperantista Junularo – <iej> – http://iej.esperanto.it
via Villoresi, 38 I-20143 Milano – Tel 02 58100857 / Fax 02 36740711

Kontribuojn sendu al: Francesco Amerio <f.amerio>
Kunlaborantoj: laboremaj kaj verkemaj legantoj
Ne estos disdonataj ne subskribitaj leteroj

Tutto il materiale distribuito da NSiR è riproducibile citandone la fonte.

ARCHIVIO DI NSiR
http://iej.esperanto.it/nsir/index.php
http://lists.lernado.it/mailman/listinfo/nsir

IMPARA L’ESPERANTO
http://www.esperanto.it/corsi

MATERIALE INFORMATIVO IN ITALIANO
http://www.esperanto.it/materiale-informativo

LIBRERIA
http://www.esperanto.it/libri
http://www.esperanto.it/libri/catalogo.pdf
feilibri

INCONTRI ESPERANTISTI IN ITALIA
Il Congresso Nazionale: http://kongreso.esperanto.it
Il Festival Giovanile di Pasqua: http://iej.esperanto.it/ijf
Gli incontri locali: http://www.esperanto.it/eventi/
I Gruppi locali: http://www.esperanto.it/gruppi/

ISCRIVITI ALLA FEDERAZIONE ESPERANTISTA ITALIANA
http://www.esperanto.it/fei/iscriviti.php

Le quote sociali per il 2014 sono:
Socio ordinario 28.00
Socio familiare 14,00
Socio giovane 14,00
Socio sostenitore 84,00
Socio garante 280,00

Hanno diritto alla quota ridotta i giovani che nell’anno 2014 non
compiono i 25 anni, quindi nati dall’ 1-1-1990
Aderendo attraverso un Gruppo locale si è automaticamente socio
della FEI (e dell’UEA) e si riceve la rivista l’Esperanto

CONTI CORRENTI
Federazione Esperantista Italiana
– Banca Intesa BCI Ag.002 S.Gottardo MI
IBAN: IT06 A030 6909 4460 0000 3625 562
– Conto corrente postale n.37312204

Gioventù Esperantista Italiana
– Banca Mediolanum
IBAN IT 84 T 03062 34210000000932107


Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...