MIGRAZIONI

<!– 19-12-2010
–>

Le cose che non ho detto

di: Azar Nafisi / editore: Adelphi, 2010

traduttore: Ombretta Giumelli – traduzione dall'inglese

 

Indice dell'articolo

pag. 1 Nota del Traduttore

pag. 2 Nota del Redattore

 

Nota del Traduttore

Sono in Brasile quando ricevo da Dori Agrosì l'invito a scrivere una Nota del Traduttore per Le cose che non ho detto di Azar Nafisi.

Non ho qui con me il libro né i miei appunti, quindi scorro velocemente gli articoli e le recensioni che trovo su internet e subito mi balza all'occhio una cosa… la solita cosa: il nome del traduttore non è mai citato, a differenza di altri dati quali prezzo e numero di pagine, evidentemente considerati più importanti. Ancora una volta provo un senso di rabbia e di delusione.

Lavoro da trent'anni e mi rammarica dover constatare che troppo spesso l'opera del traduttore non venga riconosciuta come indispensabile e imprescindibile.

Vero è che per fare una buona traduzione dobbiamo renderci invisibili per dare al lettore l'impressione, o persino l'illusione, di attingere alla fonte originale, ma ciò non significa che anche il nostro nome resti invisibile!

 http://www.lanotadeltraduttore.it/cose.htm?n_page=1 


Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...