De Saussure: il segno tra significato e significante.

Dalla linguistica all’approccio costruzionista

Due discipline fondamentali che hanno permesso di raggiungere importanti risultati [nello studio del linguaggio] sono la semiotica e la linguistica. La differenza tra esse può apparire a prima vista molto sottile; ma, in realtà, la linguistica consiste nello studio scientifico e sistematico del linguaggio, mentre la semiotica, o semiologia, è una forma di analisi culturale: riguarda lo studio di ogni tipo di segno linguistico, visuale e gestuale, prodotto in base ad un codice accettato nell’ambito dell’ambiente sociale.

Non solo linguaggio, quindi, ma anche pragmatica; non solo lo studio delle regole grammaticali, fonetiche, sintattiche; ma anche lo studio del rapporto tra linguaggio e performance.

Ecco quindi che i maggiori riferimenti all’interno di questa analisi si indirizzeranno verso la semiotica, piuttosto che la linguistica.

Partiamo così da un personaggio e da un concetto fondamentali all’interno di questa disciplina: de Saussure (1857-1913) e il segno. Il segno costituisce la materia da cui partire in un’analisi di tipo semiologico e il suo valore va ricondotto a questa grande figura di riferimento, de Saussure.

http://sociologia.tesionline.it/sociologia/articolo.jsp?id=2591


Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...