Il calendario ebraico

Il tempo:
dove, quando e come è stato misuratoL’ebraismo è una religione del tempo che mira alla santificazione del tempo. A differenza dell’uomo, la cui mente è dominata dalla spazio, per cui il tempo è invariato, per cui tutte le ore sono uguali, gusci vuoti, la Bibbia sente il carattere diversificato del tempo : non vi sono due ore uguali; ciascuna ora è unica, la sola concessa in quel momento, esclusiva e infinitamente preziosa.
Gli ebrei si sentono legati alla santità del tempo, ad eventi sacri. La maggior parte delle osservanze del rituale ebraico – il sabato, la luna nuova, le feste, l’anno sabbatico e l’anno del giubileo – sono connesse a una certa ora del giorno o a una stagione dell’anno. Per esempio, l’invito alla preghiera è legato alla sera, alla mattina o al pomeriggio.
I principali temi della fede sono nell’ambito del tempo; gli ebrei infatti ricordano il giorno dell’esodo dall’Egitto, il giorno in cui Israele si fermò al Sinai; la loro più grande speranza è l’attesa di un giorno, della fine dei giorni.
L’ attuale calendario e’ basato sulla Torah, la Legge di Mosè, ma e’ stato modificato nel corso dei tempi. Le regole essenziali sono state fissate dai rabbini.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...