Museo ebraico a Berlino

di Matteo Zambelli

Dettaglio della torre dell’Olocausto.

ARCHITETTURA EMOTIVA. L’accesso al museo ebraico avviene dal vecchio museo. Entro. Mi trovo nel vestibolo. Devo attraversare una porta girevole un po’ scomoda. La attraverso. Di nuovo una porta, la passo e mi accoglie la mutria inespressiva di guardie, davanti ad un’altra porta, con un aggeggio in mano con il quale accarezzano le persone lungo tutto il corpo. L’aggeggio è un metal detector. Perché? non importa; finalmente sto per entrare nel museo.


Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...