Conferenza stampa Stati Generali degli Immigrati La Fondazione Ethnoland invita a Gli Stati Generali degli Immigrati

Il 12 ottobre il Prof. Carlo Cardia, Presidente del Consiglio Scientifico presso il Ministero dell’Interno che ha curato la redazione del documento, ha presentato la Carta dei valori della cittadinanza e dell’integrazione.

L’evento si è tenuto nella cornice del 1° Festival di Folclore e Musica delle Americhe, organizzato dal Comune di Sesto San Giovanni in collaborazione con il CIRCLA, Centro di integrazione permanente di rappresentanza della Comunità LatinoAmericana.

Il presidente del Centro e animatore dell’evento, Hector Villanueva, si è soffermato sull’impegno del Prof. Cardia che nel suo discorso ha saputo comunicare ai tanti stranieri presenti lo spirito e la validità di questo nuovo strumento di riferimento rivolgendo parole di elogio alla comunità latino-americana per la fattiva collaborazione del gruppo di lavoro che l’ha rappresentata nella stesura della Carta dei valori.

Al termine dell’evento hanno avuto luogo canti e danze tipiche del folklore sudamericano, con esibizione di artisti originari del Messico, del Perù e della Repubblica Dominicana.

 
Conferenza stampa Stati Generali degli Immigrati La Fondazione Ethnoland invita a Gli Stati Generali degli Immigrati
Legittime aspettative: il cammino degli immigrati nella nuova Italia
                    
Milano, martedì 10 novembre, ore 10.30
Circolo della Stampa
Corso Venezia, 16 (Sala Caminetto)
  Introduce e coordina Bruno Angelico, direttore del quotidiano free press City Relatori Otto Bitjoka, Fondazione Ethnoland
Antonio Ricci, Dossier Caritas Migrantes – European Migration Network
Marco Buemi, Unar – Pari Opportunità, Presidenza del Consiglio dei Ministri
racconteranno la loro esperienza
Hector Villanueva, Responsabile America Latina Occam
 Abdul Hassan, presidente Comunità Sierra Leone
  Nell’occasione sarà presentata anche la nuova ricerca sull’immigrazione qualificata
curata dal Centro Studi e Ricerche Idos/Dossier Statistico Caritas Migrantes
in collaborazione con la Fondazione Ethnoland
nell’ambito del programma comunitario European Migration Network
Per informazioni: Fondazione Ethnoland: tel. 02.97382866
Ufficio stampa: Silvia Cravotta cell. 347.9436892 – Cinzia Morgante cell. 347.1967844
 
 
 

 

Oggetto: Festival Lo Spirito del Pianeta nell’ambito dell’Artegianato in Fiera – Ingresso Gratuito

Lasciate che cultura e tradizione!
invadano di colore e musica
il vostro territorio

Cari amici,

desideriamo invitarVi al nostro Festival "Lo Spirito del Pianeta", che si svolgerà dal 5 al 13 dicembre p.v. all’interno dell’Artigiano in Fiera (Nuovo Polo Fieristico di Rho-Pero).

Il programma degli spettacoli, presso i ns. stands di ristoro e vendita di prodotti artigianali, è il seguente:

AZTECHI,Pad. 10 N° W130 CON SPETTACOLI E ARTIGIANATO
APACHE, Pad. 10 N° U152 CON SPETTACOLI ARTIGIANATO E RISTORANTE
MAASAI, Pad, 10 N° X116 CON SPETTACOLI ARTIGIANATO E RISTORANTE
SCOZZESI,Pad. 7 N° H54  CON SPETTACOLI E ARTIGIANATO.

Sarà l’opportunità di conoscere popoli, culture e tradizioni lontani, che ci aiuteranno a valorizzare le diversità, per confrontarsi ed arricchirsi.

Sicuri di poter contare sulla Vs. gradita presenza, Vi aspettiamo numerosi.

Cordiali saluti. 

Ivano Carcano

Presidente

    

Per informazioni 347/5763417
www.sestosole.org
www.lospiritodelpianeta.it 

 

—————————————————–

HECTOR VILLANUEVA

Presidente CIRCLA

www.circla.org

HECTOR VILLANUEVA

OCCAM

Project for Manager “Integrating People”

www.occam.org

www.infopoverty.net

Piazza Duomo, 21

20121 Milano (ITALIA)

Tel. +39 0286991392

Fax +39 02 8057573

Mobile +39 338 3414438

hectorvillanueva@libero.it

 

La nuova ottica sull’immigrazione, vede gli immigrati, come: …"soggetti di cooperazione tra gli obiettivi del Millenium Development Goals", …"risorse indispensabili per la crescita del PIL nei loro paesi d’origine, …. grazie alle loro rimesse", …"strumento  essenziale per lo sviluppo sociale, culturale ed umano del paese che li ospita"
la strada è quella giusta per sperare in un futuro di convivenza pacifica
tra nativi ed immigrati.
HECTOR VILLANUEVA


7 thoughts on “

  1. Gentili Signori,

    Sperando di farvi cosa gradita, trasmetto in allegato l’invito a partecipare alla X Conferenza Mondiale Infopoverty, in programma il 18 e 19 marzo pv a Palazzo Isimbardi e videoconferenza diretta, nelle sessioni pomeridiane, con il Palazzo di Vetro delle Nazioni Unite a New York.Parteciperanno da Milano, tra gli altri:Alfredo Mantica, Sottosegretario, Ministero degli Esteri Guido Podestà, Presidente, Provincia di Milano Letizia Moratti, Sindaco di Milano Bruno Dapei, Presidente, Consiglio Provinciale, Provincia di Milano Fabio Altitonante, Assessore per la Pianificazione del territorio, Provincia di Milano Paolo Giovanni Del Nero, Assessore al Lavoro, Provincia di Milano Giampaolo Landi di Chiavenna, Assessore alla Salute, Comune di MilanoGiovanni Terzi, Assessore alle attività produttive, Comune di MilanoI parlamentari europei:Elisabetta Gardini Commissione Ambiente, Sanità pubblica, Sicurezza alimentare*; Cristiana Muscardini, Vice Presidente Commissione Commercio Internazionale; Pier Antonio Panzeri, Presidente Deleg. relazioni paesi Maghreb, e Comm. Affari Esteri; Vittorio Prodi, Commissione Ambiente, Sanità pubblica, Sicurezza alimentare*; Oreste Rossi, Commissione Ambiente, Sanità pubblica, Sicurezza alimentare Patrizia Toia, Vice Presidente Commissione Industria, Ricerca EnergiaIl programma completo è visionabile sul sito http://www.infopoverty.net/IWC2010ita.htmLa Conferenza Mondiale Infopoverty è organizzata da OCCAM, l’Ufficio a Milano del Parlamento Europeo e le Nazioni Unite e si occupa di come le nuove tecnologie possono contribuire a combattere la povertà e promuovere lo sviluppo nei Paesi emergenti.In particolare, la decima edizione sarà dedicata al tema: Come la rivoluzione digitale può sconfiggere la povertà e raggiungere gli obiettivi di sviluppo del millennio e di Lisbona e intende approfondire le grandi tematiche collegate alla rivoluzione digitale  analizzando i fenomeni che hanno profondamente cambiato la vita nell'ultimo decennio e individuando le opzioni aperte, che possiamo trasformare in reali opportunità per lo sviluppo sostenibile e il raggiungimento dei Millennium Development Goals e degli obiettivi di Lisbona.

    Sarà inoltre dedicata particolare attenzione al ruolo delle Organizzazioni internazionali e delle Istituzioni Europee che, anche tramite le ICT e l’innovazione hanno dato un importante contributo alla ricostruzione sostenibile delle aree colpite da disastri naturali (quali lo tsunami del 2006 il terremoto dell’Aquila nel 2009 e quello di Haiti nel 2010). Così accadde in Honduras nel 1999, quando il paese fu colpito dall’uragano Mitch, e OCCAM sostenne la creazione dei primi ICT Village nelle comunità di San Ramon e San Francisco Lempira.La Conferenza farà una sintesi dei risultati raggiunti dalle nuove tecnologie nell’ultimo decennio, e individuerà gli obiettivi da raggiungere per il prossimo, fornendo altresì soluzioni promosse dalla ricerca e le "killer applications" pronte per essere diffuse su larga scala. Obiettivo della manifestazione è sensibilizzare i partecipanti sulle trasformazioni promosse dalla rivoluzione digitale e il contributo che l’innovazione e le nuove tecnologie possono dare alle politiche di sviluppo a livello planetario.Una Conferenza, quindi, non solo di descrizione dello stato dell’arte nell’innovazione, ma anche di definizione dei prossimi passi e sviluppi futuri, catalizzando ulteriormente gli sforzi del GAID all’interno del sistema ONU e del mondo delle ICT per lo sviluppo in generale.CordialmenteHECTOR VILLANUEVAOCCAMArea America Latinahttp://www.occam.orghttp://www.infopoverty.netPiazza Duomo, 2120121 Milano (ITALIA)Tel. +39 0286991392Fax +39 02 8057573Mobile +39 338 3414438hectorvillanueva@libero.itLa nuova ottica sull'immigrazione, vede gli immigrati, come: …"soggetti di cooperazione tra gli obiettivi del Millenium Development Goals", …"risorse indispensabili per la crescita del PIL nei loro paesi d'origine, …. grazie alle loro rimesse", …"strumento  essenziale per lo sviluppo sociale, culturale ed umano del paese che li ospita"la strada è quella giusta per sperare in un futuro di convivenza pacificatra nativi ed immigrati.HECTOR VILLANUEVA

    Oggetto : CON PREGHIERA DI PUBBLICAZIONE : Invito X Conferenza Mondiale Infopoverty, in programma il 18 e 19 marzo pv a Palazzo Isimbardi e videoconferenza diretta, nelle sessioni pomeridiane, con il Palazzo di Vetro delle Nazioni Unite a New York

    Mi piace

  2.  

    Gentili Signori,

    desidero con la presente invitarVi a partecipare alla Giornata delle Americhe, istituita dalla OEA (Organizzazione degli Stati Americani, con sede a Washington), nella data del 14  aprile (troverete in allegato alcune informazioni al riguardo).

    Per tale occasione, è previsto un incontro di approfondimento con diversi consoli dell'America Latina presenti nel territorio lombardo, alcune autorità istituzionali e le associazioni delle comunità latinoamericane di Milano e provincia. L'evento è organizzato dal Movimento Intercontinentale dei Lavoratori.

    SapendoVi interessati al tema, auspico di poterVi incontrare quali graditi ospiti all'evento, i cui dettagli logistici sono illustrati nell'invito allegato.

    Nel ringraziarVi per l'attenzione, invio cordiali saluti.Movimento Intercontinentale dei Lavoratori 

    Mi piace

  3. Peruano recibe reconocimiento en Milán

     

     Juan Santana, Presidente della Associazione TAINA.JPG

    Juan Santana, Presidente della Associazione TAINA 1.JPG

    Ministro della Repubblica Dominicana Dott. Rafael Perez Modesto & Héctor Villanueva.JPG

    Premiata dalla Console della Repubblica Dominicana a Milano, Dott.ssa Natacha Sanchez & Assessore alla Famiglia, Scuola e Poli

    Premiata dalla Console della Repubblica Dominicana a Milano, Dott.ssa Natacha Sanchez & Sindaco, Dott.ssa Letizia Moratti.JPG

    Premiato dalla Sindaco, Dott.ssa Letizia Moratti & Héctor Villanueva.JPG

    Premiato dalla Sindaco, Dott.ssa Letizia Moratti & Héctor Villanueva 1.JPG

    Por: Norma Pittman

    El peruano Héctor Villanueva Infante recibió un reconocimiento de manos de la Alcalde de Milán Letizia Moratti, que le concedió el gobierno dominicano durante la celebración del 166avo Aniversario de la República Dominicana, por su apoyo y desarrollo del proyecto "Los Cazabes" en la provincia Santo Domingo Norte, a favor de los agricultores de la yuca de esa zona.

    Residente en Italia desde el año 1989, Héctor Villanueva es actualmente Responsable por la América Latina de la OCCAM (Osservatorio sullo sviluppo delle nuove tecnologie della comunicazione), creado en el 1997 por la UNESCO. Master en Administración Pública, vive y trabaja en Milán, felizmente casado con la milanese Patricia Adamo.

    Desde hace 10 años se ocupa específicamente en temas sobre inmigración e integración y desarrolla proyectos de cooperación internacional a favor de Latinoamerica y realiza iniciativas relacionados a los extranjeros residentes en Italia.

    En el año 2008 viene seleccionado y participa en el curso introductivo para la preparación de expertos …

    Mi piace

  4. Compie dieci anni

    LO SPIRITO DEL PIANETA

    L’unico festival etnico in Italia

    con gruppi etnici da tutto il mondo

    “non professionisti” ma custodi di culture che stanno scomparendo

    testimoni esclusivi di culture orali

    @ Polo Fieristico – Chiuduno

    DA GIOVEDI’ 27 MAGGIO A DOMENICA 6 GIUGNO

    GRUPPI ETNICI DA TUTTO IL MONDO

    INFOLINE

    347-5763417

    http://www.lospiritodelpianeta.it

    Tutti gli spettacoli a ingresso gratuito

    Presente struttura al coperto

    che garantirà la realizzazione degli spettacoli anche in caso di maltempo

    Si svolge a Chiuduno, sulla strada dei vini della Val Calepio, la decima edizione della kermesse de LO SPIRITO DEL PIANETA.

    SESTO SOLE, organizzatrice del festival fa sapere che diverse saranno le novità.

    Come sempre verranno allestiti diversi punti ristoro all’interno del Polo fieristico, quasi tutti legati alla cucina etnica.

    Gli spettacoli che i vari gruppi invitati proporranno al pubblico saranno a base di canti, danze, performance che non sono affatto mere coreografie.

    Canti e danze che rappresentavano – e rappresentano – momenti fondamentali nella vita di questi popoli.

    Quest’anno i gruppi che animeranno il festival sono i seguenti;

    Incas dal Perù

    Hawasupai (indiani d’America Arizona)

    Maoori dalle Isole Hawaii

    Saor Patrol dalla Scozia

    Gruppo etnico dalla Siberia del sud

    Gruppo etnico Apache

    Gruppo etnico Eygunychvan dalla Kamchatka

    Dulsori dalla Corea del Sud

    Gruppo etnico Urunana (Ruanda)

    Gruppo etnico Altam Repubblica di Altam

    Oltre agli spettacoli (tutti in esclusiva per l’Italia), ci saranno numerose attività parallele

    Ogni giorno saranno attivi numerosi laboratori per bambini e non solo.

    Alcuni artigiani tradizionali italiani mostreranno le loro tecniche e realizzeranno alcuni laboratori per il pubblico (presso lo spazio gruppi, e nel villaggio etnico nel parco).

    Preso il villaggio etnico, sarà presente un accampamento di tende dei nativi americani (teepe) dove alcuni Apache e Navayo dell’Arizona creeranno varie attività.

    Un accampamento celtico e medioevale con laboratori sarà presente per tutto il festival.

    Ogni giorno sarà aperta una cucina regionale ed etnica con 900 posti a sedere al chiuso o all’aperto.

    Saranno presenti ristoranti etnici.

    Ogni giorno saranno presenti oltre 90 espositori con artigianato etnico.

    Ogni attività sarà garantita al coperto, Gli spettacoli e le conferenze saranno tenute presso il palazzotto dello sport all’interno del centro.

    Ma non è tutto.

    Dopo la tradizionale accensione del fuoco (giovedì 27 maggio, ad apertura del festival, si proietterà il film La punta della lancia, storia vera degli anni cinquanta sul contatto avvenuto tra bianchi e una tribù di indios dell’Amazzonia dell’Equador.

    Alla proiezione seguirà vi parteciperà successivamente con una conferenza dibattito l’attore indios protagonista del film per portare una esperienza unica come testimonianza viva di questa esperienza.

    Sabato 29 maggio prima del gruppo del Ruanda ci sarà una conferenza della Sigra Yolande MUKAGASANA, candidata per il 2010 al premio nobel per la pace dopo aver scritto il libro “La morte non mi ha voluta” sulla propria esperienza tragica del genocidio del Ruanda dove la sua famiglia è stata sterminata.

    Domenica 6 giugno sarà ospite un rappresentante della cultura Mapuche del Cile che porterà la testimonianza di un popolo ancora vivo e in difficoltà di sopravvivenza a causa anche di una società italiana che ha rilevato la possibilità di produrre energia elettrica….con un piccolo dettaglio; per produrla bisognerà allagare l’intera regione abitata per migliaia di anni dai Mapuche, dove sono seppelliti i loro antenati.

    Saranno poi presenti una ricostruzione di un villaggio di Indiani d’America che ci mostreranno momenti di vita quotidiana, un accampamento celtico medioevali, laboratori gratuiti per bambini con le culture Incas, Celtiche, Senegal, Aztechi, Apache e di numerosi artigiani italiani.

    Ristoranti Regionali, un ristorante sud Americano e vegetariano, per arricchire la possibilità di provare piatti particolari e per facilitare il pubblico.

    Bus navetta gratuiti da e per Bergamo (Piazza del mercato Malpensata), e bus navetta gratuito dalla zona industriale.

    L’ASSOCIAZIONE SESTO SOLE

    Il festival è organizzato dall’associazione SESTO SOLE.

    E’ un’associazione che da anni lavora, grazie al contributo di volontari, su un evento che l’anno scorso, ha avuto come finalità quella di raccogliere contributi per una struttura di accoglienza per bambini a Città del Messico.

    Inoltre, grazie ai compensi che vengono dati ai gruppi che partecipano al festival si tengono vive comunità e gruppi etnici in via di estinzione (vedi http://www.lospiritodelpianeta.it/progetti.htm per i dettagli).

    Oltre all’aspetto “solidale” il Festival ha come motivazione principale quella di far conoscere in Italia culture e costumi di popoli minori, spesso in via di estinzione.

    E tutto questo avviene soprattutto per la particolarità con cui vengono scelti i gruppi.

    Gli organizzatori infatti, da sempre, anzichè recuperare gruppi folkloristici tramite agenzie, preferiscono portare in Italia, direttamente dalle zone prescelte (e sempre diverse di anno in anno) gruppi che, per loro bisogno personale, portano avanti la tradizione orale, di canti e delle danze dei loro popoli, senza fini di lucro ma per il puro piacere di far conoscere ad altri e tramandare alle future generazioni le proprie radici.

    IL PROGRAMMA

    Vedi il programma dettagliato qui; http://nuke.lunatik.it/Portals/0/testi/Programma_definitivo_festival_2010.pdf

    UFFICIO PROMOZIONE LUNATIK – 035 4421177 – lunatik@lunatik.it

    Mi piace

  5. 150° UNITÁ d’ITALIA

     

    17 MARZO – ORE 11

     

     

    Piazza della Basilica di San Lorenzo

    Corso di Porta Ticinese, 35 – Milano

    (tram: 3 – 14 autobus: 94)

     

     

     

    i “nuovi italiani” e i milanesi leggeranno la "COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA"

    nelle diverse lingue del mondo

     

     

     

     

     

    All’inizio della manifestazione sarà cantato da tutti l’Inno nazionale italiano

     

     

    Intervengono : 

     

    Letizia Moratti – Sindaco Comune di Milano

    Manfredi Palmeri – Comune di Milano

    Enrico Marcora – Regione Lombardia

     

     

     

     

    Promotori : 

     

    Associazione CIRCLA

    A.R.I. (Ass.ne Rumeni in Italia)

    Ass.ne Arcobaleno …

    Mi piace

  6. La Verdadera Riqueza de las Naciones: LA CULTURA!

    La diversità culturale è ricchezza dell’umanità……
    Festival “Lo Spirito del Pianeta” Chiuduno-Bergamo
    dal 25 maggio al 10 giugno 2012
    ingresso libero
    Lasciate che cultura e tradizione…..
    invadano di colore e musica…..
    il vostro territorio !
    Festival dei popoli, delle etnie, gruppi etnici e popoli indigeni
    Festival Etnico e delle tradizioni popolari
    Questo Festival Internazionale dei popoli è nato per dare una testimonianza diretta di persone che vivono quotidianamente attraverso la propria cultura, e condividerla con gli altri, per cancellare quegli stereotipi che molto spesso non rispecchiano la realtà, attraverso il movimento delle danze, le preghiere, la spiritualità di ognuno di questi gruppi etnici e delle loro tradizioni popolari. Promuovere e favorire l’incontro, la conoscenza reciproca e la fratellanza dei popoli; contribuire a conoscere, valorizzare, salvaguardare le culture tribali e le varie etnie; sostenere popoli o gruppi tribali nella tutela e salvaguardia delle condizioni ambientali ed economiche, necessarie a preservare la loro sopravvivenza, il mantenimento e la valorizzazione delle proprie tradizioni: questi sono gli scopi fondamentali del nostro operato.

    http://www.lospiritodelpianeta.it/http://www.sestosole.org

    Mi piace

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...